Tutte 728×90
Tutte 728×90

Boxe, sesta edizione della “Non solo pugni”

Boxe, sesta edizione della “Non solo pugni”

Sul ring dello stadio San Vito 8 match. I pugili cosentini alla ricerca di importanti conferme dopo le affermazione avvenute nelle precedenti edizioni.
desimone schiva pugno di depaceIl pugile De Simone della Boxe Popolare schiva pugno di De Pace
Nuovo appuntamento con il pugilato a Cosenza. Grazie all’organizzazione della Boxe Popolare Cosenza sabato 8 giugno a partire dalle 17 nella palestra popolare dello stadio “San Vito” si svolgerà l’edizione 2013 della riunione “Non solo pugni”. La manifestazione, ideata dalla società bruzia con l’intento di propagandare i veri valori della “noble art”, col passare degli anni è divenuta un classico nel panorama pugilistico meridionale, essendo giunta alla sesta edizione. La crescita del movimento pugilistico in città è coincisa anche con un miglioramento dei valori tecnici espressi sul ring nel corso delle varie edizioni della manifestazione. Anche quest’anno gli organizzatori hanno cercato di non deludere le aspettative dei numerosi appassionati, cercando di coinvolgere atleti provenienti da tutto il sud Italia. Ben otto incontri in scaletta, cinque dei quali vedranno impegnati i pugili cosentini della Boxe Popolare. Sarà il napoletano Testa l’avversario del peso medio Marco De Simone. Il pugile della Boxe Popolare Cosenza è reduce da una strepitosa vittoria ottenuta nell’aprile scorso contro De Pace, costretto ad abbandonare il match dopo due conteggi inflitti durante la prima ripresa. Nella categoria junior, derby tutto calabrese tra il cosentino Riccardo Bova ed il cariatese Lettieri. Il giovane atleta rossoblù, nonostante le buone prove offerte, è reduce da due pareggi ed è un in credito con la fortuna. Nell’ultima gara disputata a Roma contro il talentuoso Di Pietro lo junior cosentino avrebbe meritato qualcosa. Bova negli ultimi giorni di allenamento è apparso molto concentrato e desideroso di portare a casa una vittoria importante. Importante test anche per Francesco Siciliano. Il boxeur cosentino, dopo il pari conseguito contro il potentino Sabia, ha deciso di abbandonare la categoria dei mediomassimi, per rientrare in quella dei medi, nella quale finora ha ottenuto le migliori soddisfazioni. Per lui è in programma un match sulle tre riprese contro Comegna della Quero Chiloiro Taranto. Il pugliese è avversario esperto nonostante la giovane età, ma alla portata del cosentino, che quando in giornata si è sempre dimostrato di caratura tecnica ed atletica superiore a chiunque. Lo youth Alessandro Mazzotta cercherà di riscattare la prima sconfitta in carriera subita contro il forte Arauja Silva Jamilton. Un match scivolato su livelli di sostanziale equilibrio, ma che nel finale è stato deciso da un richiamo di troppo. Mazzotta è smanioso di riscattarsi nel match che lo vedrà impegnato contro il campano Fico della scuderia Iron Boxe di Pomigliano. Nel match clou della serata il medio Gaetano Adduci affronterà il pugliese Boezio, in un duello che si preannuncia senza esclusione di colpi: entrambi i pugili sono, infatti, atleti portati ad attaccare e capaci di portare colpi molto efficaci.

Related posts