Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Boxe Popolare sul ring a Policastro

La Boxe Popolare sul ring a Policastro

I pugili dei tecnici Tallarico e Rizzuti, dopo i successi conseguiti nella “Non solo pugni”, offriranno di nuovo buone prestazioni. Questa volta si gareggerà in trasferta.
boxe popolare csAdduci, uno degli atleti della Boxe Popolare dopo aver conseguito la vittoriaNeanche il tempo di gioire per le brillanti prestazioni offerte sabato scorso nella “non solo pugni” che i pugili della Boxe Popolare si sono dovuti precipitare in palestra per cominciare a preparare una nuova delicata trasferta. Venerdì i cosentini viaggeranno, infatti, alla volta di Policastro dove saranno protagonisti nella riunione organizzata in notturna dalla pugilistica Metropolis di Salerno con la collaborazione della Boxe Potenza. Due gli atleti cosentini in gara che saranno accompagnati dal tecnico Tallarico. Dopo il pari ottenuto contro il pugliese Boezio nella “non solo pugni” disputata a Cosenza sabato scorso, Gaetano Adduci affronterà il salernitano William Socci della Metropolis Salerno. Il campano è un atleta longilineo votato all’attacco e può contare su un curriculum costituito da sette vittorie ed un pari su quattordici incontri disputati. Si tratta di un pugile dalla mano pesante, che finora ha faticato a trovare la giusta continuità di risultati necessaria per far bene nel pugilato. Il campano nell’ultimo incontro disputato a maggio ha conquistato una bella vittoria ai punti contro il corregionale Iannaccone. Un incontro su cui peserà, tra l’altro, anche l’incognita del fattore campo e che per Adduci rappresenta una vera e propria prova di maturità: se il cosentino dovesse tornare in Calabria col bottino pieno allora potrebbe cominciare a pensare in grande per il proseguio della stagione. Nei mediomassimi toccherà ad Angelo Aceto rappresentare la società cosentina. Il boxeur bruzio sarà opposto allo youth potentino Rocco Sabia. Per Aceto si tratta del quarto match in carriera, che giunge dopo aver disputato a Roma ad aprile un buon combattimento contro Alessandrini. Un incontro che fino a pochi istanti dal termine aveva visto Aceto protagonista, prima che il laziale riuscisse in un’inattesa rimonta, ristabilendo la parità. Sabia è un pugile a cui piace attaccare e che nonostante la giovane età ha già disputato otto match, vincendone quattro ma perdendo nell’ultimo disputato ad Aprile a Marcianise contro Kraiem nella semifinale del torneo azzurrini. Da Cosenza si preannuncia un piccolo seguito di supporters a sostegno: ai cosentini il pugilato piace e dopo le numerose presenze in casa nella “Kia voglia di lottare” e nella “non solo pugni” c’è voglia di bissare i numeri offerti nella trasferta di Roma.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it