Tutte 728×90
Tutte 728×90

Da Berardi a Fornito, quando in A si parla cosentino

Da Berardi a Fornito, quando in A si parla cosentino

I ragazzi nati all’ombra della Sila o in provincia, stanno spopolando nel massimo campionato. Garritano andrà in presito al Palermo, Canotto è il golden boy del Napoli.
berardi sassuoloDomenico Berardi, classe 1994, ha stupito tutti con il Sassuolo. Firmerà con la Juventus
Tanti sono i giovani di Cosenza e provincia che hanno fatto molto bene nella passata stagione e adesso sono ricercati da diversi club professionistici. Il primo luglio si aprirà il calciomercato e soltanto allora si capirà la loro destinazione. Partiamo da Luca Garritano classe ’94 e cosentino doc, assistito dai procuratori Piraino e Piccolillo. Il cartellino dell’attaccante è a metà tra Cesena e Inter (che lo ha fatto esordire in Europa League e in A). Nelle ultime ore si è inserito il Palermo che è interessato a rilevare la metà del cartellino dei romagnoli per portarlo in Sicilia. Il giocatore è stato espressamente richiesto da Rino Gattuso che lo vorrebbe a sua disposizione. Gattuso, infatti, il prossimo anno guiderà in panchina i rosanero nel campionato cadetto. Per Ringhio è la prima esperienza in Italia da allenatore dopo la breve parentesi alla guida del Sion in Svizzera. Giuseppe Fornito classe ’94 trequartista talentuoso di Trebisacce è da poco di proprietà del Napoli grazie ad un’operazione condotta dal talent scout Gallina. Di lui ne parlano molto bene diversi addetti ai lavori tra cui Pierpaolo Marino attuale dg dell’Atalanta. A Napoli c’è chi giurerebbe di aver trovato la reincarnazione di Marek Hamsik. Sulle sue tracce ci sono Modena e Pescara che hanno intenzione di costruire squadra competitiva per disputare un campionato di vertice e puntare al ritorno in Serie A. Domenico Berardi del Sassuolo classe ’94 è di Cariati. Quest’anno ha vestito la maglia neroverde contribuendo alla promozione degli emiliani in Serie A. L’attaccante è ad un passo per firmare con la Juventus, ma dovrebbe restare ancora un anno al Braglia dove sarebbe titolare inamovibile. La sua storia è una favola perché fu notato mentre giocava a calcetto con il padre e gli amici dal responsabile del settore giovanile. Andrea Doninelli, classe ’91 di Cosenza, in questa stagione ha giocato con la Juve Stabia in serie B totalizzando 13 presenze. La società campana lo vorrebbe trattenere ma bisognerà parlare con il Genoa che è proprietaria del cartellino. Ultimo giocatore, infine, che sta strappando consensi è Luigi Canotto classe ’94 di proprietà del Siena. Il calciatore è di Rossano Calabro e nell’ultimo torneo di Viareggio ha conquistato la vetta della classifica marcatori con la casacca del bianconeri toscani. Nasce come ala destra, ma nell’ultimo anno è stato impiegato come seconda punta. Il giovane attaccante ha numerose richieste di società di Prima Divisione e Serie B. (Antonello Greco)

Related posts