Tutte 728×90
Tutte 728×90

Dal Ragusa al Montalto, quanti club ancora in alto mare

Dal Ragusa al Montalto, quanti club ancora in alto mare

Per molte squadre che saranno inserite nel girone del Cosenza la situazione societaria non è ancora stata definita del tutto. E da quelle parti si cerca un modo per vivere…
licata-messinaIl Licata in azione nel match contro l’Acr Messina. I gialloblù navigano in acque agitate
Sono diversi i club che finiranno nel girone del Cosenza e che ad oggi non hanno chiara la propria situazione dirigenziale. L’empasse in casi del genere blocca ogni trattativa, impedisce di scegliere un direttore sportivo e tantomeno un allenatore. E’ il caso del Ragusa, la cui transazione verso un gruppo imprenditoriale “calabrese” dura da settimane tra accelerate e frenate. Le ultime notizie interssano da vicino la città dei Bruzi perché un’operatore di mercato cosentino, Alessandro De Rose, dovrebbe essere incaricato di formare la squadra insieme ad un tecnico anche lui silano: Antonio Germano, ex tecnico trainer della Berretti del 1914. Nei prossimi giorni se ne saprà di più. In arrivo, per quanto riguarda i giocatori, ci sarebbero gli ex rossoblù Paride Marchio, Carmine Naccarato, Keba Gassama, Alì e Babacar che completeranno una rosa già importanti con i riconfermati Bonarrigo, Ferla, Fontana, Buscema, Nassi, Arena, Gona e Piluso. Il Licata è appeso ad un filo. Infatti, nella riunione tenutasi nel fine settimana, si è cercato di creare un gruppo che consenta alla formazione gialloblù di essere ai nastri di partenza del prossimo campionato di serie D. Domani, martedì 25, si terrà un nuovo e decisivo incontro per stabilire tutte le porzioni dell’accordo. Se non ci dovesse essere una decisione definitiva, il vecchio gruppo dirigenziale sarebbe libero di vendere il titolo. L’Acireale, dopo aver acquistato il titolo del Ribera, ha affidato la panchina a Massimo Scrivano. Adesso però il club ha chiesto una mano a Alessandro Gaucci, presidente del Cadice. In Sicilia potrebbero arrivare alcuni giovani giocatori spagnoli, mentre il presidente Palella ha già annunciato che l’Acireale sarà ospite proprio del Cadice per il ritiro estivo, che quindi verrà effettuato in terra andalusa. A Montalto, da quando Franco De Caro ha abbandonato il club, è un caos continuo, Tra riunioni continue e calciatori che reclamano gli stipendi residui si tenta di garantire un campionato dignitoso. Ad un giorno dall’approvazione del nuovo organigramma societario che ha sancito la conquista del ruolo di presidente da parte di Antonello Costabile, uno dei soci, l’unico commissario con potere di indire un’assemblea, Renato Guerino, ha parlato di fantasie. “Non si è messo niente nero su bianco» ha tuonato, rendendo nulla anche la nomina a vicepresidente di Luigi Ricchio. Il ds Sergio D’Acri tuttavia continua a lavorare per allestire un organico. Dopo la cordata guidata da Giuseppe Giugliano e quella di Guglielmo Ricciardi, è arrivata la notizia di una terza cordata interessata a rilevare il titolo della Sarnese. L’imprenditore avellinese Emiliano Contino si è detto pronto a rilevare il titolo granata protocollando al Comune una lettera indirizzata al sindaco Amilcare Mancusi. Contino qualche settimana fa era pronto a rilevare il Savoia e a portarvi Alessandro Erra in panchina. (Luca Sini)

Related posts