Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guadalupi e Arcidiacono: sarà addio. Biccio verso il Gubbio (via Parma)

Guadalupi e Arcidiacono: sarà addio. Biccio verso il Gubbio (via Parma)

I due sono risentiti dal comportamento della società del Cosenza che però vorrebbe tentare di trattenerli alzando l’offerta. Il nodo più grosso è la fiducia reciproca venuta meno.
Arcidiacono biccio a sambiaseBiccio in occasione dell’ultimo match disputato in campionato a Lamezia col Sambiase
Se Manolo Mosciaro (27) ha rinnovato il contratto con il Cosenza per un’altra stagione, molto presto arriverà l’addio ufficiale di due assoluti top player per la categoria. Mirko Guadalupi (26) e Pietro Arcidiacono (25), infatti, sembrano non orientati ad accettare la proposta fattagli da Via degli Stadi. Entrambi ricevono di continuo avance dalla Lega Pro e dagli squadroni che proveranno a vincere la D. L’esempio più chiaro è il Matera del facoltoso presidente Colummella: pur di averli sarebbe disposto a fare follie. L’addio, tuttavia, scaturirà da una serie di fattori, in primis il risentimento maturato nel corso della stagione verso la società. Entrambi aspettano le spettanze pregresse e, tramite il loro procuratore Alessandro Cicchetti, hanno informato il club che non potrà esistere trattativa per il rinnovo senza aver sistemato quanto maturato fino all’imminente 30 giugno. A parte questo, tuttavia, il rapporto con il club si è deteriorato del tutto nel corso della prima negoziazione quando fu prospettata ad entrambi una soluzione al ribasso, modificata poi nei due summit successivi. “Lontani da un accordo” sottolineò il loro agente una decina di giorni fa, mettendo di fatto sul mercato i suoi assistiti. Sebbene Guarascio e Quaglio, secondo le ultime indiscrezioni raccolte, pare siano disposti ad alzare ancora l’asticella, la fiducia reciproca è venuta meno. Guadalupi flirta con l’Acr Messina da tempo e alla fine della telenovela finirà in riva allo Stretto, mentre per Biccio si prospetta un’importantissima operazione una volta scontata la squalifica il 20 luglio. Sta per firmare un contratto pluriennale con il Parma che lo girerebbe subito in prestito al Gubbio, squadra satellite che milita in Prima Divisione. La Vigor Lamezia, essendo venuta a conoscenza dell’affare in essere, sta cercando di inserirsi nella trattativa, ma il destino del furetto catanese è ormai segnato.  (Luigi Brasi)

Related posts