Tutte 728×90
Tutte 728×90

Da Varsi ad Amendola. Il Cosenza cerca under di valore

Da Varsi ad Amendola. Il Cosenza cerca under di valore

Ciccio Marino da oggi potrà tesserare i primi calciatori. La priorità è stata data ai giovani che comporranno per quattro/undicesimi la formazione titolare.
amendola santantonio abateIl difensore Claudio Amendola, l’ultima stagione al Sant’Antonio Abate
Priorità massima al tesseramento degli under. E’ questo l’obiettivo che si è dato Ciccio Marino nella prima parte del calciomercato. Da oggi sarà possibile mettere sotto contratto qualsiasi calciatore e legarlo fino al prossimo 30 giugno al Cosenza. Nelle settimane scorse il nuovo direttore generale dei Lupi non ha staccato un attimo l’orecchio dal telefono. Direttori sportivi, procuratori e calciatori dall’altra parte della cornetta hanno ascoltato con interesse le avance dell’uomo-mercato di Via degli Stadi ed in molti si sono detti disponibili a vestire il rossoblù nella prossima stagione. Di Alfredo Varsi (19) dell’Aversa Normanna si sa tutto, tanto che lui stesso in un’intervista ha chiarimento di sottolineato di sperare in una soluzione positiva delle contrattazioni. Marino ha parlato ieri con il ds dei campani Gigi Molino che però vorrebbe un indennizzo per liberare la giovane ala sinistra: bisognerà trovare un accordo magari incontrandosi a metà strada. Nella sua intervista, Varsi “consiglio” ai Lupi di puntare anche su Angelo Chiavazzo (20), centrocampista centrale della Casertana che ha destato una buona impressione al cospetto di Paonessa e Benincasa nel match dei playoff. E’ stato sondato il terreno pure con lui e, se dovesse partire Fabio Salvino (20, cercato da Vigor e Catanzaro), potrebbe far parte della rosa. In porta l’idea è confermare Alessandro Cutrupi (20), ma non per questo non si stanno vagliando alternative. C’è stato un colloquio con il ChievoVerona per Matteo Peschechera (19), ma è in vantaggio la Vibonese che vorrebbe confermarlo. In difesa, invece, sono a buon punto le trattative per Claudio Amendola (18). Si tratta di un difensore che ha vestito la maglia del Sant’Antonio Abate riuscendo, nonostante la retrocessione ai playout, a conquistare un post nella top-11 di D. Nasce come centrale, ma può adattarsi anche ad agire da terzino. Il laterale alto della Primavera del Catania Matteo Canale (18) è da tempo nella lista del dg, così come Francesco Filidoro (19) che giocherà di nuovo al San Vito. Per il centrocampo Cappellacci ha chiesto di fare un sacrificio per il giovane Mirko Petrella (20). E’ stato lanciato dal tecnico che vorrebbe continuare a curarne la crescita anche a Cosenza. In attacco potrebbe tornare il golden boy del 1014 Mattia Gagliardi (20). (Luigi Brasi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it