Tutte 728×90
Tutte 728×90

Clamoroso: Marino vuole regalare Galardo al Cosenza

Clamoroso: Marino vuole regalare Galardo al Cosenza

I contatti col capitano del Crotone vanno avanti da una ventina di giorni, ecco i dettagli di un affare che se andasse in porto diventerebbe la principale trattativa di mercato calabrese.
galardo crotoneAntonio “Totò” Galardo è il capitano del Crotone da diversi campionati
E’ Totò Galardo (37) il colpo segreto a cui sta lavorando Ciccio Marino da una ventina di giorni in gran silenzio. La trattativa sarebbe dovuta rimanere riservata, ma Calabria Ora stamattina ne ha fatto la notizia principale dell’edizione sportiva. Si tratta di un’operazione complessa che ha maggiori possibilità di riuscita in Lega Pro, ma a cui il direttore generale del Cosenza sta lavorando pure in ottica Serie D. Lo storico capitano del Crotone ha il contratto in scadenza e, nonostante l’età, la società pitagorica sta pensando di allungarglielo. Le cifre, tuttavia, sarebbero inferiori di quelle percepite al momento: è in questa situazione di incertezza che si è inserito il club di Via degli Stadi. Marino ha contatti con il calciatore da circa venti giorni, cioè da quando ha iniziato un’opera di convincimento per spingerlo ad accettare il suo progetto. L’idea è quella di proporgli, in caso di ripescaggio in Lega Pro, un biennale più o meno alle stesse condizioni dell’attuale accordo economico: la risposta non è stata negativa, anzi. Per far decollare la trattativa serve che il Cosenza venga ripescato in Seconda Divisione, mentre per la Serie D servirebbero argomentazioni decisamente più convincenti e garanzie vere da parte di Guarascio che è allettato dall’idea di avere un giocatore calabrese così importante in squadra, ma che ancora non è entrato nell’otticca di dover aprire il portafogli per allestire un organico vincente e dimostrare a Macalli di essere in grado di sostenere l’onere del ripescaggio. Galardo, oggetto dei desideri del 1914 di Mirabelli già dal 2007 al 2011, al San Vito giostrerebbe da playmaker basso davanti alla difesa, con Giordano e un under di belle speranze ai suoi lati. Probabilmente, visto la sua grande esperienza in Serie B, indosserebbe anche la fascia di capitano che fino a qualche settimana fa fu del suo amico Nello Parisi. (Luigi Brasi)

Related posts