Tutte 728×90
Tutte 728×90

Caro Presidente, è un problema di Cos(ci)enza.

Caro Presidente, è un problema di Cos(ci)enza.

Alla luce delle indiscrezioni che provengono dalle stanze della Lega Pro le sorti della Nuova Cosenza Calcio dipendono esclusivamente dal Presidente Guarascio.
guarascio in campo
Euro 100.000,00 a fondo perduto e due fideiussioni da € 700.000,00 in totale. E’ questo un refrain che ormai da più giorni i tifosi del Cosenza ripetono a loro stessi quasi come un “mantra” in attesa della tanto attesa notizia di un’apertura di quella fatidica porta verso il calcio professionistico. A quanto pare questo spiraglio finalmente sembra acceso. E ora? Caro Presidente, cosa farà ora che il percorso appare finalmente tracciato e sicuramente percorribile? Inutile nascondersi dietro un dito, la società è giunta ora al suo definitivo “sliding door”, dentro o fuori, Lega Pro e gloria o l’ennesima rinuncia (alias l’ennesimo specchietto per le allodole) e fine di ciclo. Qualcuno potrà obiettare che una presa di posizione così drastica possa apparire eccessiva ma in fondo, a pensarci bene, nessun tifoso del Cosenza ha preteso il ripescaggio, nessun membro “esterno” al Cosenza ha richiesto un tale impegno. La società, tramite i suoi organi di stampa ufficiali, e per bocca sia del Presidente che dell’A.D. hanno sbandierato ai quattro venti la ferrea volontà di percorrere la strada della Lega Pro subito tramite il ripescaggio: un martellante ed incessante rincorrersi di notizie ed indiscrezioni sulle sorti delle squadre coinvolte nella falcidia annuale, che hanno prodotto una crescente attesa nello stupore dei più a fronte della facile illusione regalata agli ultimi romantici della pedata cosentina, dichiarazioni chiare e prive di dubbi interpretativi che non lasciano scampo a smentite di sorta. Cento anni di storia da festeggiare, un entusiasmo ormai ridotto ai minimi termini e soprattutto una credibilità che questa società, nonostante maldestri tentativi, non è mai riuscita ad acquistare agli occhi dei tifosi, potrebbero in un sol colpo essere cancellati con una semplice ma efficacissima dichiarazione: “Cari tifosi vi porto in lega pro!”. Caro Presidente, è una questione di coscienza, ma soprattutto la questione è il Cosenza: ora sta a Lei o dentro o fuori, o Lega Pro se ci sarà, come sembra, il posto e finalmente un segno evidente di coerenza e fermezza, oppure immediate dimissioni e consegna delle quote societarie al Sindaco. Questa città merita finalmente un posto al sole. (Antonio Pallo)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it