Tutte 728×90
Tutte 728×90

Occhiuto entusiasta per la Lega Pro chiama subito Guarascio

Il sindaco ieri ha esortato il patron del Cosenza a fare un regalo alla città. Anche Leonetti soddisfatto: “Qualcuno credeva che il secondo posto fosse un fallimento sportivo, orgogliosi di aver contribuito al ritorno tra i prof dei Lupi”.
occhiuto-guarascioIl sindaco Mario Occhiuto e il presidente Eugenio Guarascio nell’estate del 2011
Non sono mancate affatto le reazioni alla notizia che in Lega Pro ci sarà posto anche per il Cosenza. L’esclusione di sette squadre in totale (Andria, Borgo a Buggiano, Treviso, Campobasso, Tritium, Sambenedettese e Portogruaro) ha dato grande verve anche alle istituzioni. Appresa la lieta novella, infatti, il sindaco Mario Occhiuto si è entusiasmato per quanto verrà comunicato venerdì dal Consiglio Federale. E’ consapevole che il ritorno tra i professionisti darà lustro all’intera città e non solo dal punto di vista sportivo. Non ha perso tempo e, come già fatto nei giorni scorsi pubblicamente, ha esortato Guarascio a fare quanto è nelle sue possibilità per regalare ai tifosi un campionato di maggiore prestigio. Nei colloqui avuti col presidente era emersa concretamente la volontà di battere la strada del ripescaggio, motivo ulteriore per il quale lo stesso Guarascio non può tirarsi indietro dopo le parole proferite in tempi non sospetti. L’occasione, più unica che rara, di disputare il torneo di Seconda divisione però affonda le radici nel campionato chiuso a maggio. La squadra allenata da Gianluca Gagliardi con i suoi 73 punti e il valido cammino fatto registrare nei playoff ha posto le basi per il salto di categoria. “E’ così – spiega Aristide Leonetti dalle colonne di Calabria Ora – Quello che per qualcuno rappresentava una sorta di fallimento calcistico, e mi riferisco allo splendido cammino della nostra squadra con il record di 10 successi esterni, al momento è il passaporto per il professionismo. Per noi è un piccolo motivo di orgoglio aver potuto contribuire al ritorno in Lega Pro del Cosenza, anche all’esito dei playoff di giugno 2012. Sono sicuro che il presidente manterrà fede alle promesse fatte e per quanto mi riguarda non posso che indirizzare un grande “in bocca a Lupo” a lui e a Ciccio Marino”. (co. ch.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it