Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ripescaggio in Lega Pro, il diggì Marino assicura: “Guarascio farà di tutto”

Ripescaggio in Lega Pro, il diggì Marino assicura: “Guarascio farà di tutto”

Il direttore silano confida nelle parole del presidente. Entro il 29 luglio dovrà essere presentata la documentazione. Oltre a questo, però, ci sono altri nodi da sciogliere.
guarascio caldo
Ora il quadro è più chiaro. Il Cosenza è con un piede e mezzo in Lega Pro. Tutto dipenderà dalle garanzie che il club silano riuscirà a dare entro il 29 luglio (termine ultimo per la presentazione delle domande di ripescaggio). Solo allora sapremo se, finalmente, la società silana avrà invertito la rotta passando dalle parole ai fatti. Nove giorni di tempo per preparare tutta la documentazione e garantire al sodalizio rossoblù il ritorno nei professionisti dopo tre anni. Il diretto interessato, però, preferisce non sbilanciarsi. E a parlare, per Guarascio, ci penso il diggì Ciccio Marino. “Ho parlato con Guarascio appena ho appreso della notizia dell’esclusione delle sette squadre in Lega Pro. Il presidente mi ha assicurato che farà di tutto per presentare la documentazione e permettere al club il ripescaggio”. Parole importanti che arrivano a poche ore dall’esclusione delle sette squadre in Lega Pro. Esclusione che consente al Cosenza e ai cosentini di sperare.
NODI DA SCIOGLIERE. Il nodo da sciogliere, però, oltre al ripescaggio riguarda anche la rosa che avrà a disposizione Cappellacci. Ad oggi poche le operazioni chiuse. E il ritiro è stato rimandato proprio per risicata disponibilità di calciatori (a Pescina attendono ancora che venga confermata la data del 25 Luglio come inizio del ritiro precampionato). Non solo. Alcuni obiettivi del Cosenza, che Marino aveva anticipatamente bloccato, hanno accettato altre offerte. Tra questi Cruciani che giocherà a Caserta mentre il Taranto si è fiondato su Galardo. Un altro nodo da sciogliere sarà quello dello staff che affiancherà Cappellacci. Il tecnico ex Teramo vuole i suoi collaboratori fidati, il Cosenza insiste per evitare esterni e confermare Bruni (anche se è stato contattato Pino Pincente con il quale sembrava esserci un accordo di massima).
NAZIONALE A COSENZA. Tramite il sito ufficiale della Nuova Cosenza si apprende che ci potrebbe essere la possibilità di vedere la Nazionale Under 21 al San Vito. L’idea è stata avanzata dal presidente del Coni Calabria, Mimmo Praticò, e dal consigliere nazionale e delegato provinciale bruzio, Pino Abate. “Crediamo molto – ha detto il presidente Praticò – nella possibilità di concretizzare questo nostro progetto che ha come obiettivo quello di riportare nella nostra regione la nazionale Under 21. Intorno al movimento calcistico, com’è noto, si addensano una passione e una voglia di sport che in ogni angolo del nostro Paese riesce a coinvolgere ogni fascia d’età. Cosenza da questo punto di vista non fa certo eccezione. Parliamo anzi di una città che storicamente ha sempre seguito con grandissimo interesse lo sport più popolare, dando prova in occasione dei grandi eventi, di saper gestire ogni aspetto organizzativo con serietà e competenza. Siamo certi che il movimento sportivo cosentino e, più in generale, quello regionale, potranno trarre solo impulsi positivi da una manifestazione che troverebbe nello stadio “San Vito” la sua cornice ideale. Abbiamo formulato questa proposta al presidente Abete. Il tutto nella consapevolezza che il rapporto fra la Nazionale di calcio Under 21 e la Calabria, consolidatosi negli anni in virtù di tanti incontri ospitati nelle nostre città, possa arricchirsi di un nuovo entusiasmante capitolo”. (g.s.)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it