Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallanuoto F., Tubisider fantastica. Ma perde la finale scudetto

Pallanuoto F., Tubisider fantastica. Ma perde la finale scudetto

Nella post season del torneo Under 17 le ragazze di Posterivo perdono per il secondo anno consecutivo l’atto conclusivo della competizione. Tricolore alla Sis Roma.
under17 finalissimaLe ragazze Under 17 della Tubisider Cosenza Pallanuoto col trofeo in mano
Si è infranto per la seconda volta nella finalissima, il sogno scudetto della Tubisider Cosenza Pallanuoto. Dopo la medaglia d’argento dell’under 19 e arrivata quella dell’under 17. Ad Avezzano, la formazione guidata da Andrea Posterivo è stata battuta per 9-6 dalla SIS Roma al termine di una partita tiratissima ed equilibratissima, dove entrambe le squadre hanno provato di tutto per superarsi.

C’è riuscita la squadra capitolina ma la Tubisider Cosenza Pallanuoto non ha nulla da rimproverarsi per come ha dominato queste finali di Avezzano. Peccato che l’unica sconfitta, dopo cinque successi nettissimi, sia coincisa con la finalissima e questo lascia un giusto rammarico . L’altra faccia della medaglia dice che la squadra del presidente Giancarlo Manna ha chiuso la manifestazione a testa altissima, a testimonianza di come questo settore giovanile sia cresciuto tantissimo nello spazio di pochissime stagioni. Va sottolineato che la formazione under 17 ha già migliorato il risultato della scorsa edizione, passando dal bronzo all’argento di quest’anno. E allora bisogna esaltare quest’altra starordinaria impresa della Tubisider Cosenza Pallanuoto, che si è imposta per doti tecniche e fische, grinta, cuore, spirito di gruppo ed una pallanuoto efficace. Una manifestazione che ha messo in vetrina per l’ennesima volta Divina Nigro, premiata quale migliore portiere, ma questa non è una novità, come non lo è la capacità della Tubisider Cosenza Pallanuoto di lottare per il vertice.Due medaglie d’argento rappresentano una eccezionale gratificazione per societa, tecnico, squadra, sponsor e supporters. Dispiacere a parte per quello che poteva essere e non è stato, c’è soltanto da essere orgogliosi per quanto è stato fatto. La strada è tracciata e il tricolore come è arrivato per due consecutive stagioni con l’under 15, arriverà per la 19 e la 17, basta solo attendere e crederci. La Tubisider Cosenza Pallanuoto è una splendida realtà. E allora al cospetto di questo team… giù il cappello!

Tubisider Cosenza Pallanuoto – SIS Roma 6-9
(0-2,2-1,3-3,1-3)
Tubisider Cosenza Pallanuoto: Nigro, Citino (1), Presta, De Cuia (1), Greco, Santoro, Marani, Diacovo, Sesti (2), Polillo, Bonaparte, Garritano (2), Renda. Allenatore: Andrea Posterivo.
SIS Roma: Maiorino, Cellucci, Mirarchi (2), Tori, Picozzi B. (1), Stefanelli E., Picozzi D. (4), Salvatori, Arpini, Perazzetti (2), Stefanelli S., Bocci, Passa. Allenatore: Paolo Ragosa.
Arbitro: Cristina Taccini.

Related posts