Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ecco le sette sorelle che hanno la “wild-card” per la Lega Pro

Il Cosenza giocherà in Seconda divisione insieme a di Virtus Verona, Gavorrano, Casertana, Aversa Normanna, Real Vicenza e Foggia. Lunedì l’ufficializzazione da parte del Consiglio Federale.
legaprologo
Saranno sette le società ammesse in Seconda divisione che hanno portato presentato una domanda di ripescaggio completa in ogni suo punto. Si tratta, in ordine, di Virtus Verona, Gavorrano, Casertana, Aversa Normanna, Cosenza, Real Vicenza e Foggia. Faranno parte della prossima Lega Pro e tenteranno di strappare un ottavo posto per poi partecipare al girone unico, ritrovandosi di colpo ad un passo dalla Serie B. Toccherà al Consiglio Federale di lunedì prossimo ratificare ufficialmente i ripescaggi, ma dalla Figc le sette sorelle hanno già ricevuto ampie garanzie. Non potranno, pertanto, esserci sorprese. Cosenza, Virtus Verona e Gavorrano hanno sbrigato la pratica già venerdì scorso, mentre Casertana, Aversa Normanna, Real Vicenza e Foggia si sono “accreditate” nell’ultimo giorno utile. I posti vacanti, giusto ricordarlo, sono stati lasciati da Tritium, Andria, Borgo a Buggiano, Sambenedettese, Portogruaro, Treviso e Campobasso. Chi ha sfruttato la “wild card” ha dovuto garantire un versamento a fondo perduto di 136mila euro, più due fidejussioni per un totale di 700mila euro: la prima, di 400mila è per l’iscrizione, la seconda, di 300mila, va a copertura parziale degli ingaggi dei calciatori. Da ieri non ci sono più dubbi: il Cosenza ha lasciato il dilettantismo. Si spera per sempre. (Luca Sini)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it