Tutte 728×90
Tutte 728×90

Franza: “Cosenza è casa mia. Tornerei subito”

Franza: “Cosenza è casa mia. Tornerei subito”

“Giocare sotto la curva Sud è un’emozione unica. Non ho avuto contatti ma nell’anno del centenario sarei onorato di difendere la porta dei Lupi”.
franza para il rigore lavagnese
Nunzio Franza è uno degli artefici del meraviglioso campionato che porto il Cosenza ad un passo dalla promozione. E’ passato del tempo, ed il ragazzo, con la maglia silana, ha trovato quella maturità che gli ha consentito di far parte della rosa del Grosseto, lasciando il Calabria un ottimo ricordo. Per lui Cosenza è una seconda casa e ce lo conferma telefonicamente, sorridendo quando si parla di un possibile ritorno con la numero uno silana. “Cosenza è un posto speciale per me. Quando posso scendo in Calabria, ho legami importanti ed ho vissuto una stagione meravigliosa. I tifosi mi hanno dato tantissimo ed ho cercato di ripagare l’affetto facendo di tutto per blindare la porta. Potrei parlare ore ed ore del Cosenza ma ci tengo a dire che difendere i pali sotto la Curva Sud, sapendo che alle tue spalle c’è una tifoseria stupenda che ti supporta, è una sensazione indescrivibile”. Franza spiega la sua situazione. “Grosseto è una bella piazza, sia bene chiaro. Ho due anni di contratto e solo un pazzo potrebbe lamentarsi. A Cosenza però tornerei di corsa. Non ho ricevuto chiamate ma le porte sono aperte. In rossoblù c’è una grande famiglia che si crea fra calciatori e ultras e già nella passata stagione è stato quasi un trauma fare le valigie e cambiare aria”. Franza attende quindi una chiamata, proprio nell’anno del centenario. “Sarebbe un motivo in più che si aggiungerebbe ai tanti aspetti che mi legano alla città. Sarebbe un onore perché Cosenza è pronta al rilancio e fare parte di questo progetto sarebbe fantastico”. (f. p.)

Related posts