Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, sarà 4-2-3-1. De Angelis partirà dalla panchina

Cosenza, sarà 4-2-3-1. De Angelis partirà dalla panchina

Nella rifnitura il tecnico rossoblù ha provato la formazione titolare. Guidi e Pepe guideranno la retroguardia, Criaco invece sarà adattato al fianco di Giordano in mediana.
pepe e de angelisPrimo allenamento al Sanvitino per De Anglies. Alle sue spalle pepe (foto mannarino)Ormai è tutto pronto per l’esordio del Cosenza nel campionato di Seconda Divisione 2013/2014. I Lupi, infatti, domani affronteranno allo stadio San Vito, ore 20.30, il Tuttocuoio di mister Alvini. Questa mattina si sono ritrovati sul terreno di gioco del Sanvitino ed hanno svolto la rifinitura in vista della sfida contro i toscani. Cappellacci ha provato gli ultimi movimenti, impartendo ai suoi uomini delle lezioni di tattica sul campo di gioco principale dopo un lungo riscaldamento. La formazione che scenderà in campo contro i toscani, con molta probabilità, sarà quasi la stessa che ha affrontato in Coppa Italia il Sorrento. L’unica eccezione sarà l’inserimento di Guidi nel ruolo di difensore centrale al fianco di Pepe: Blondett si accomoderà in panchina. Sarà 4-2-3-1, pertanto, con Orlandi tra i pali, Bigoni, Pepe, Guidi e Palazzi a comporre la retroguardia, Giordano e Criaco in mediana, Alessandro, Calderini e Napolano sulla trequarti a sostegno del recuperato Mosciaro. Anche Carrieri ha svolto per intero la sessione, segno che il problema alla caviglia è ormai un ricordo. Cappellacci ha le idee molto chiare su come affrontare il Tuttocuoio, una formazione molto giovane che per la prima volta si affaccia ad un campionato professionistico e cercherà in tutti i modi di dar fastidio ai rossoblù e fare bella figura sfruttando le ripartenze ed una migliore condizione fisica. L’ultimo arrivato De Angelis è stato accolto dagli applausi dei tifosi, ha dimostrato di possedere un’invidiabile condizione atletica dopo il ritiro svolto con l’Avellino ed è pronto a dare il suo contributo nella ripresa. Non c’è dubbio che Cappellacci gli regali da subito l’esordio davanti ai suoi nuovi sostenitori. (Antonello Greco)

Related posts