Tutte 728×90
Tutte 728×90

Pallavolo, la DeSetaCasa completa il mercato con Piluso

Pallavolo, la DeSetaCasa completa il mercato con Piluso

Il “capitano” giocherà ancora a Cosenza con la maglia rossoblù. Il ds Teri Zuccotti ha inteso riconfermarlo e dare il via ufficialmente al precampionato della squadra. 
piluso desetacasaokAessandro Piluso, capitano indiscusso della DeSetaCasa Cosenza anche per il prossimo torneo
Quella contro Martina Franca sembrava dovesse essere l’ultima di Alessandro Piluso con addosso i colori rossoblù della DeSetaCasa Cosenza. “Un giocatore lo riconosci dal coraggio, dall’altruismo, dalla fantasia….Grazie Capitano” recitava uno striscione rigato dai tifosi bruzi ed appeso sulle tribune del Pala Ferraro. Alessandro Piluso c’è. Lo spogliatoio e coach Fabrizio Marano riconoscono come fondamentale il suo valore umano e tecnico. Alessandro Piluso rimane in rossoblù ed anche per il prossimo torneo vestirà la casacca del club in cui è cresciuto ed in cui si identifica totalmente. Nato a Cosenza il 4 febbraio 1980 ed alto 199 centimetri, Alessandro Piluso ha fatto tutta la trafila nel settore giovanile dell’Eurosport Brutium Cosenza prima di esordire in prima squadra nella stagione di B1 1997/1998. Nel corso della sua carriera Piluso ha sempre vestito i colori rossoblù, fatta esclusione per un biennio passato al Donnici in serie C, ed ha letteralmente guidato i suoi compagni di squadra nella fantastica stagione sportiva 2011/2012 culminata con il ritorno in Serie B2 e la vittoria della Coppa Calabria. “Domani, finalmente, ricominciamo con gli allenamenti – queste le prime parole del capitano Piluso – Sono contento di continuare questa magnifica avventura. La squadra è giovane ma ha anche gli uomini di esperienza che servono come Lotito. Mi hanno parlato molto bene dei due nuovi palleggiatori così come di Astarita, poi Testagrossa non lo scopriamo certo oggi visto che nello scorso torneo abbiamo avuto l’occasione di affrontarlo. In più ci siamo noi “vecchietti”, ci conosciamo bene da anni e sappiamo bene quanto possiamo dare. Sono contento per Gaetano Rizzuto che ha ottenuto questa promozione ufficiale così come per Francesco Perri che sarà il nostro secondo allenatore». Il capitano della DeSetaCasa Cosenza ha, poi, voluto dedicare un pensiero agli atleti che non fanno più parte della rosa: «Un saluto a loro è doveroso visto che abbiamo avuto modo di apprezzarne i valori umani prima di quelli professionali. Lo scorso anno abbiamo realizzato un piccolo miracolo sportivo ed è giusto rendergliene merito”.

Related posts