Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza primo anche per il pubblico: bastano i 3500 del San Vito

Cosenza primo anche per il pubblico: bastano i 3500 del San Vito

In nessuno stadio della Seconda Divisione si è registrato tale afflusso. Al San Filippo erano in 2mila per il big-match, mentre a Foggia quasi 3mila. Domenica pienone a Caserta?
no tesseraCurva Bergamini in grande spolvero ieri pomeriggio per l’esordio dei Lupi (foto mannarino)
Buona la prima. Non solo per I tre punti conquistati dal Cosenza ma soprattutto per la risposta del pubblico che è risultato l’uomo in più a disposizione di mister Cappellacci. Al termine dei primi 90 minuti della stagione è proprio il San Vito in testa alla speciale classifica degli spettatori presenti. Ieri sera l’impianto di via degli stadi ha registrato poco più di 3mila paganti (3160 per l’esattezza, per circa 3500 presenze totali), ancora troppo lontani da quei 10mila auspicati dal presidente alla vigilia, ma un dato sicuramente da non sottovalutare. Per Bari-Brescia, match di serie B, le presenze al San Nicola si aggiravano sul migliaio di spettatori. Nelle casse della società sono entrati 32mila euro e in questo momento storico bisogna considerare il bicchiere mezzo pieno. Un gradino più in basso per Foggia-Aprilia. Lo storico Zaccheria ha visto la presenza di circa 2500 pronti a sostenere la squadra del cuore. Ci si aspettava invece qualche sediolino occupato in più al San Filippo per il neo promosso Messina che invece ha esordito contro l’Ischia davanti a 2mila persone: era la partita di cartello della prima giornata. Il potenziale che puo esprimere il pubblico giallorosso va ben oltre quello registrato nella sfida d’esordio anche perché nei precedenti campionati di interregionale e promozione si sono sfiorate e talvolta superate le 10mila presenze. Stesse presenze a Martina Franca dove i biancoazzurri hanno pareggiato 0-0 contro l’esordiente Arzanese. Per il resto, solo poche centinaia di spettaori se si escludono i mille tifosi che hanno assiepato lo stadio teatino per Chieti-Castel Rigone. A Sorrento 400 anime hanno assistito alla partita contro la Vigor Lamezia e a tal proposito qualche decina di supporters ospiti sprovvista di Tessera del tifoso è stata rispedita in Calabria senza poter assistere all’incontro. Seicento invece, gli spettatori di Aversa N.-Teramo, 500 quelli di Poggibonsi-Casertana con folta presenza di pubblico proveniente dalla Campania e appena 200 sportivi per Gavorrano-Melfi. Domenica prossima, però, al Pinto è probabile il sold-out e non solo perché arrivano i Lupi. (Stefano Sicilia)

Related posts