Tutte 728×90
Tutte 728×90

Boxe Popolare, da domani tutti sul ring

Boxe Popolare, da domani tutti sul ring

A Via degli Stadi riprende la preparazione. Il tecnico Gianfranco Tallarico è pronto alla nuova stagione: “Il pugilato a Cosenza è un progetto sportivo e sociale”
boxe duelloUn appassionante duello sul ring con protagonista un atleta della Boxe Popolare
Archiviati le ferie estive è tempo di sudare per i pugili della boxe popolare Cosenza. L’annata 2012-2013 ha visto i pugili cosentini in gran spolvero e vincenti su quasi tutti i ring del sud Italia. Lunedì 2 settembre è ripresa la preparazione sotto la guida del responsabile tecnico, Gianfranco Tallarico, che già da diversi giorni sta torchiando a dovere gli atleti a sua disposizione. A faticare nella palestra popolare ubicata nella curva nord dello stadio San Vito: lo junior Bova, lo youth Mazzotta e gli elite Siciliano ed Aceto. La restante parte della truppa sta usufruendo di un piccolo supplemento di vacanza, ma da lunedì 9 settembre si farà sul serio. “E’ importante prepararsi bene – spiega il responsabile tecnico – perché quello alle porte è un autunno zeppo di importanti impegni: si comincerà con una serie di riunioni di attività ordinaria, per continuare con le qualificazioni per i campionati italiani. I ragazzi devono ben figurare in ogni match al di là del risultato”. La società di via degli stadi dopo i brillanti risultati ottenuti nell’inverno scorso ha inteso confermare anche tutta la restante parte dell’area tecnica e, pertanto, Tallarico verrà coadiuvato dai tecnici De Prezii e Rizzuti e dai preparatori Verta e Annunziata. Da via degli stadi fanno sapere che da domani, lunedì 9, si riprenderà a pieno ritmo, anche per quanto riguarda l’attività amatoriale. “Si tratta di un’attività di base – spiega il tecnico Tallarico – svolta sotto l’egida della Federazione Pugilistica Italiana, che non prevede alcun contatto fisico, ma solo la dura preparazione tecnica ed atletica del pugilato finalizzata al benessere fisico”. La Boxe Popolare ha abbracciato questa disciplina già da alcuni anni, riuscendo a coinvolgere tantissimi atleti, che settimanalmente affollano l’impianto di via degli Stadi: “Questo è uno dei nostri più grossi vanti – continua il tecnico cosentino – perché la pratica non agonistica del pugilato ci ha consentito di coinvolgere individui di qualsiasi età e provenienza in un progetto sportivo e sociale che prevede il diritto allo sport per tutti. Chi viene in palestra deve sentirsi parte integrante di questo progetto che va avanti da quasi 15 anni. Noi ci auguriamo di riuscire a coinvolgere ancora tanta gente e per questo invitiamo chiunque sia interessato a farci visita, anche solo per visionare la struttura”.  La nuova stagione comincia anche con la novità della nuova legge sui certificati medici, che obbligherà tutti i praticanti attività sportiva – anche non agonistica – a sottoporsi ad elettrocardiogramma: “Si tratta di una norma che ci trova sostanzialmente d’accordo, ma che a nostro avviso penalizza coloro i quali non hanno grandi possibilità economiche. Purtroppo, conosciamo bene le tempistiche del servizio sanitario pubblico e quindi chi vorrà ottenere le certificazioni in tempi rapidi dovrà rivolgersi a strutture private. Ci chiediamo come sarà possibile garantire il diritto allo sport di coloro i quali non hanno grosse possibilità economiche. Abbiamo già segnalato questa ed un’altra serie di problematiche alla Federazione Pugilistica e ci auguriamo che la stessa attraverso il Coni intervenga al più presto affinché si possa garantire il rilascio delle certificazioni in tempi rapidi e con costi abbordabili”.

Related posts