Tutte 728×90
Tutte 728×90

Casertana-Cosenza: le pagelle

Casertana-Cosenza: le pagelle

La vittoria è firmata da Frattali e De Angelis, ma il lavoro di Mosciaro è da vero capitano. In difesa Pepe vince ogni duello aereo con gli avversari, bene l’inserimento dei nuovi in mediana.
criaco a casertaCriaco si è dimostrato una pedina utile nello scacchiere tattico di Cappellacci (foto scialla)
E’ un Cosenza che risponde agli input di Cappellacci quello visto al Pinto di Caserta. I Lupi raccolgono più di quanto seminato, forse, ma non rubano nulla ad una buona Casertana. Se Fumagalli ha dilapidato in un amen una prestazione straordinaria, Frattali resta l’uomo della partita insieme al match-winner De Angelis. Molto bene la retroguardia con Pepe a giganteggiare al cospetto di Baclet, Catuarano e Varriale, positiva la staffetta tra Castagnetti e Meduri al fianco di Giordano. Mosciaro, infine, ha onorato la fascia che porta sul braccio.

FRATTALI: VOTO 7 Compie interventi miracolosi su Antonazzo nel primo tempo e Varriale nella ripresa. La vittoria è soprattutto sua.
BIGONI: VOTO 5,5 La Casertana sfonda sempre dalle sue parti, deve trovare ancora la giusta condizione.
PEPE: VOTO 6,5 Ingaggia emozionanti duelli aerei con Baclet e Varriale: vicne sempre lui.
GUIDI: VOTO 6 E’ meno in forma del compagno, ma riesce comunque a tamponare uando necessario. Qualche sbavatura nella ripresa.
MANNINI: VOTO 6 Terzinaccio vecchia maniera. Ha il cliente più difficile, Antonazzo, che gli scappa solo quando dalla mediana non c’è la giusta copertura.
CASTAGNETTI: VOTO 6 Sa che non è in condizione e non tenta di strafare. Mediano davanti alla difesa, lotta fin quando ne ha.
GIORDANO: VOTO 6 Svolge il suo compito mostrando i muscoli. Sfiora il gol nella ripresa e mostra i denti a Cruciani quando c’è da alzare la voce.
CRIACO: VOTO 6,5 Preziosissimo raccordo tra centrocampo ed attacco, difficilmente Cappellacci lo manderà mai in panchina.
CALDERINI: VOTO 6 Il tecnico ad un certo punto gli chiede di fare l’attaccante e va un po’ in confusione. Preferisce agire da trequartista.
ALESSANDRO: VOTO 6 Non è devastante come sette giorni fa, ma tiene in costante apprensione la retroguardia della Casertana.
MOSCIARO: VOTO 6,5 E’ uno dei migliori in campo: gioca per la squadra, crea gli spazi e cerca il gol. Gioca da capitano, insomma.
CAPPELLACCI: VOTO 6,5 Nonostante il suo chiedere pazienza, la squadra ha già assimilato il gioco dettato dal tecnico abruzzese. Se questi sono i presupposti, c’è da stare sereni. In settimana dovrà ritagliare un posto a De Angelis.

Subentrati:
MEDURI: VOTO 6 Tampona le incursioni degli avversari. Potrà essere utile una volta andato in forma.
DE ANGELIS: VOTO 7 Eccolo l’attaccante che il Cosenza voleva. Un rapace d’area di rigore, pronto a fiondarsi sulle seconde palle e tramutarle in oro.
NAPOLANO SV Ma dal suo piede parte il gol vittoria.

Related posts