Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, quanto sei bello. De Angelis stende la Casertana (1-0)

Cosenza, quanto sei bello. De Angelis stende la Casertana (1-0)

Una rete del bomber al 92′ fa esplodere il settore ospiti e regala tre punti a Cappellacci. Grave errore di Fumagalli, fino a quel momento il migliore in campo insieme al collega Frattali.
casertana cosenza1Pepe in duello aereo con Baclet della Casertana nel match del Pinto (foto giuseppe Scialla)
Vola il Cosenza di Cappellacci con il suo uomo più d’esperienza. E’ stato Gianluca De Angelis al 92′ a regalare tre punti pesanti quanto inaspettati ai rossoblù calabresi. Vittoria sudata ed entusiasmo alle stelle nel settore ospiti dopo la zampata del bomber rossoblù subentrato a Calderini al 70′. Il portiere campano Fumagalli, il migliore in campo fino a quel momento con Frattali, la combina grossa ribattendo in malo modo una punizione innocua di Napolano, ma l’ex dell’Avellino era lì appostato. Sarebbe stato giusto il pareggio allo stadio Pinto di Caserta, dove i due portieri sono stati strepitosi, ma i Lupi prendono quanto di buono decretato dal campo e tornano felici in Calabria. Non solo tre punti, ma un’organizzazione di gioco già buona e una condizione che cresce domenica dopo domenica lasciano sperare per il meglio i fan calabresi. C’era tanta gente al Pinto per il ritorno in Seconda divisione della Casertana. A bagnare l’esordio casalingo non poteva che essere una formazione gemellata quale il Cosenza, supportato in trasferta da un nutrito numero di sostenitori che hanno rinsaldato lo storico gemellaggio. Cappellacci ha sciolto i dubbi della vigilia affidando una casacca da titolare a Castagnetti in mediana e confermando nove/undicesimi della formazione che ha battuto il Tuttocuoio: l’altra novità è Mannini sull’out mancino al posto di Palazzi, reduce dall’impegno internazionale col San Marino. Per il resto tutto come previsto sulla trequarti ed in attacco, dove De Angelis aspetta con pazienza il suo momento. Capuano risponde con il suo marchio di fabbrica: una retroguardia a tre formata da Idda, Rinaldi e D’Alterio. Sulle fasce elementi di categoria superiore come Antonazzo e Pezzella. Correa prende posto in regia con Cruciani mezzala, mentre davanti c’è Caturano a fare coppia con Baclet. In gara, come detto, Fumagalli si è dimostrato super su Alessandro, Mosciaro e Giordano, mentre il numero uno del Cosenza ha detto di no ad Antonazzo e Varriale. Alla fine, però, la zampata di De Angelis ha azzerato tutto. Lupi già in vetta con Melfi e Vigor Lamezia.
CRONACA.
1′ Gara iniziata. Batte la Casertana.
8′ Casertana più dinamica in mezzo, Lupi in ripartenza. 
11′ Criaco trova spazio sulla corsia di competenza, ma il cross è troppo lungo.
18′ Alessandro serve Mosciaro in area su calcio piazzato, il bomber in area si destreggia bene ma Idda salva sulla linea un gol fatto.
21′ Risposta della Casertana: su Antonazzo interviene coi tempi giusti Guidi che manda in corner.
24′ Giordano ci prova dalla distanza, ma il tiro velleitario fa il solletico all’esperto Fumagalli.
25′ Antonazzo calcia sulla spinta di una lunga progressione, ma la sfera termina a lato.
27′ Fallo di mano di Correa: ammonito.
28′ Angolo di Castagnetti, Mosciaro incorna alla perfezione, ma Fumagalli compie un vero miracolo.
31′ Miracolo al contrario: Correa serve Antonazzo che chiama agli straordinari con bel destro.
33′ Altro giallo per la Casertana per fallo di mano: è Caturano a finire sul libro dei cattivi.
40′ Frattali interveniene con i pugni per sbrogliare la matassa su corner.
44′ Si fa male Baclet: entra Alvino al suo posto. La punta francese va via in ambulanza.
45′ Saranno 3 i minuti di recupero.
45’+2 Castagnetti libera il sinistro da 30 metri, ma la sfera di cuoio termina sul fondo.
46′ Riprese le ostilità, tocca al Cosenza battere la palla al centro.
51′ Pepe ferma Caturano mentre stava per entrare in area, evitando così guai peggiori.
52′ Mosciaro, da posizione defilata, cerca un tiro-cross senza trovare fortuna.
56′ Calderini, colpito duro, protesta con l’arbitro che non ha sanzionato l’intervento e si becca un giallo.
61′ Altro fallo su Calderini, stavolta il giallo se lo becca Cruciani.
66′ Esordio stagionale per Meduri: entra al posto di Castagnetti. Nella Casertana fuori Correa, dentro Varriale.
71′ In campo De Angelis: esce Calderini. Cosenza col 4-4-2.
75′ Alessandro e Mosciaro fermati dall’assistente di Bellotti per due fuorigioco millimetrici.
79′ Dopo due ribattute di Pepe che ha chiuso ogni varco, Cruciani ci prova dalla distanza senza fortuna.
80′ Favetta entra in campo al posto di Caturano.
82′ De Angelis scappa via ad Idda che lo stende sulla linea dell’area: giallo e punizione.
83′ La barriera respinge la punizione, ma sul bolide di Giordano Fumagalli è super.
84′ Giallo a Giordano per un battibecco con Marano.
85′ Frattali salva il Cosenza. Uno-due micidiale tra Favetta e Varriale che dal centro dell’area costringe al miracolo in angolo Frattali.
90′ Sono cinque i minuti di recupero
91′ Ammonito Varriale per simulazione. Dentro Napolano per Alessandro.
92′ Napolano batte una punizione innocua da 30 metri, Fumagalli però ribatte nel peggiore dei modi. De Angelis è lì pronto al tap-in vincente: è l’1-0 per il Cosenza.
94′ Finita: i Lupi espugnano il Pinto.

Il tabellino:
CASERTANA (3-5-2): Fumagalli; Idda, Rinaldi, D’Alterio; Antonazzo, Cruciani, Correa (66′ Varriale), Marano, Pezzella; Caturano (80′ Favetta), Baclet (44′ Alvino). A disp.: Vigliotti, Migliano, Bruno, Cucciniello. All.: Capuano
COSENZA (4-2-3-1): Frattali; Bigoni, Pepe, Guidi, Palazzi; Castagnetti (66′ Meduri), Giordano; Alessandro (91′ Napolano), Calderini (71′ De Angelis), Criaco; Mosciaro. A disp.: Orlandi, Blondett, Carrieri, Pollina. All.: Cappellacci
ARBITRO: Bellotti di Verona
MARCATORI: 92′ De Angelis (Cs)
NOTE: Spettatori circa 4mila con almeno 250 tifosi ospiti. Espulsi: -; Ammoniti: Correa (Ce), Caturano (Ce), Calderini (Cs), Cruciani (Ce), Idda (Ce), Giordano (Cs), Varriale (Ce); Corner: 9-4; Recupero: 3′ pt – 4′ st

Related posts