Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: il Cosenza ha grinta, ma passa il Lecce (1-0)

Berretti: il Cosenza ha grinta, ma passa il Lecce (1-0)

I Lupacchiotti di Florio cedono ai salentini solo nel finale dopo aver sbagliato diverse occasioni. Alla luce dei 90′ era più giusto un pareggio. Cappellacci e Marino in tribuna.
reda contro lecceFrancesco Reda in azione. Il bomber è entrato solo al 28′ del primo tempo (foto mannarino)

L’esordio del Cosenza è stato negativo nel risultato, ma Florio può essere soddisfatto di quanto fatto vedere dai suoi uomini in campo. E’ stato Morello, nei minuti finali di gioco, a decidere la contesa sul sintetico del Marca dopo una gara giocata a viso aperto da entrambe le compagini. Bene gli ospiti nel far girare la palla e a macinare gioco, frizzanti i rossoblù (oggi in maglia bianca) a ripartire sfruttando il tridente. Sugli spalti non mancano i volti nuovi, a partire dal padrone di casa Gigi Marulla, a finire al tecnico dei rossoblù Roberto Cappellacci. Attento a prendere appunti, specialmente sui ragazzi del ’97, il direttore generale Ciccio Marino. Sulla panchina del Lecce invece siede l’ex Campione del Mondo a Mexico ’86 Pasculli, ex trainer dell’Interpiana e vecchia gloria proprio dei pugliesi a fine anni ’80. L’allenatore dei portieri è invece Andrea Panico, portiere dei Lupi nel post 2003 in D. CRONACA. E’ il Cosenza a rompere subito il ghiaccio dopo una manciata di minuti. Costabile prende palla in mediana, salta con nonchalance Cassano e dal limite dell’area calcia con violenza in porta. La conclusione non è precisa e termina alta sulla traversa. E’ il Lecce tuttavia a fare la partita ed i padroni di casa si affidano alla ripartenze. Su una di queste Rino fa trenta metri palla al piede, ma nel momento clou fa solo il solletico a Chironi. I giallorossi allora si scuotono ed alzano sensibilmente il proprio baricentro. Al 23′ Parlati, uno dei migliori dei suoi, centra il palo a margine di una pregevole azione personale in cui Carbonaro e Rizzo sono stati saltati come birilli. Sul corner seguente Cassano in spaccata per poco non beffa Fabiano. Il centravanti dei Lupi Perrotta non è al meglio, così Florio sceglie di richiamarlo in panchina e gettare nella mischia il beniamino del pubblico Francesco Reda, nato e cresciuto a pochi metri dall’impianto del Marca. Reda si fa notare subito con una progressione che genera scompiglio nella retroguardia salentina e con un colpo di testa che, su un corner di Carbonaro, fa gridare al gol. La risposta degli uomini di Pasculli è in un tiro di Persano, attaccante molto promettente, che fa la barba alla traversa. Nella ripresa è ancora Cosenza. Al 54′ Carbonaro trova spazio sulla sinistra ed inventa una traiettoria che se non fosse stato per l’intervento di Versienti sarebbe finita in rete. Al 69′ l’occasione più grossa: Reda vince un rimpallo a centrocampo e si invola verso Chironi. A tu per tu col portiere avversario spedisce a lato. Schermaglie fino all’85’. Ferzini sfonda sull’out mancino e crossa: Morello in spaccata fa le prove generali del gol che arriva un minuto dopo. Ancora sulla sinistra Montinari trova il varco giusto, stavolta però Gaetani incorna da solo nell’area piccola e beffa Fabiano. E’ una punizione troppo dura per il Cosenza, comunque vivo e reattivo, a cui non bastano sette minuti di recupero per pareggiare. (Luigi Brasi)

Il tabellino:
COSENZA (4-3-3): Fabiano; Muraca, Rossi, Rocca, Rizzo; Maiolo (74′ Montagnese), Rino, Carbonaro; Costabile, Perrotta (27′ Reda F.), Nigro (58′ Lanzino). A disp.: Reda D., Fiorita, Panseno, Greco. All.: Florio
LECCE (4-2-3-1): Chironi; Versienti, Risolo, Montinaro, Ferzini; Cassano, Parlati; Cicerello (91′ Castellana), Sindaco (56′ Morello), Zocco (61′ Moriero); Persano. A disp.: Petrarca, Gaetani, Chirizzi, D’Erriquez. All.: Pasculli
ARBITRO: Molinaro di Lamezia Terme
MARCATORI: 86′ Gaetani (L)
NOTE: Spettatori circa 300. In tribuna il dg del Cosenza e l’allenatore Cappellacci. Ammoniti: Fabiano (C), Rino (C), Moriero (L), Carbonaro (C), Chironi (L); Corner: 1-2; Recupero: 1′ pt – 7′ st

Related posts