Tutte 728×90
Tutte 728×90

Guidi non ci sta: “Col Sorrento nessuno ha rubato niente”

Guidi non ci sta: “Col Sorrento nessuno ha rubato niente”

Il difensore del Cosenza sottolinea: “In classifica ognuno ha i punti che merita, contro la Vigor dovremo scendere in campo consapevoli della nostra qualità e fare bene”.
guidi con il sorrentoNicholas Guidi in azione domenica sera contro il Sorrento (foto mannarino)
Nicholas Guidi è il top player della retroguardia rossoblù. In carriera è stato un habitué della B e della vecchia C1, ma in estate ha sposato la causa dei Lupi. Per Ciccio Marino non è stato affatto semplice tesserarlo. Arrivò nel ritiro di Pescina e fu annunciato dal club, salvo lasciare il quartier generale dopo qualche giorno per una serie di divergenze sull’aspetto contrattuale. “L’importante è che tutto sia andato per il verso giusto – spiega – All’inizio non c’erano le condizioni per andare avanti insieme, poi entrambe le parti hanno fatto dei piccoli passi indietro e siamo giunti finalmente ad un accordo. Giocando col Cosenza non mi pesa essere sceso di categoria, del resto la Seconda divisione quest’anno è un torneo più appassionante della Prima, dove, non essendoci retrocessioni, un trentenne come me avrebbe trovato meno spazio”. Con Pepe forma un’invidiabile coppia di marcatori centrali, lontana però dalla condizione migliore. Contro il Sorrento i due sono andati spesso in difficoltà. “Vero, il Cosenza non ha reso come nelle altre partite. Siamo ancora ad inizio campionato ed io vedo il bicchiere mezzo pieno perché abbiamo mosso la classifica e siamo rimasti nel gruppo delle prime. Se abbiamo raccolto più del seminato? Sono del parere che ognuno ha i punti che si merita. E’ anche vero che se qualcuno doveva vincere domenica era il Sorrento, ma non si può dire che il pareggio sia stato un furto. A Caserta invece abbiamo fatto un ottimo match creando diverse occasioni da gol e strappando l’intera posta in palio nel finale”. Ciò che preoccupa maggiormente Cappellacci sono i calci piazzati. “Più che l’altra sera, i campanelli d’allarme squillavano col Tuttocuoio. Col mister stiamo cercando le giuste contromisure, dato che su corner e punizioni si difende collettivamente”. L’avvio di Guidi e compagni è stato sorprendente. “Siamo contenti di essere partiti così, non se l’aspettava nessuno. L’importante è rimanere coi piedi per terra e lavorare tanto per diventare una squadra vera. Ci stiamo ancora conoscendo: ad esempio io sono arrivato soltanto da tre settimane. A che punto sto? Direi al 50%”. In città si respira aria di derby e i tifosi sognano di regalare il primo dispiacere ai cugini lametini. “La Vigor ha vinto due gare fuori casa ed è a punteggio pieno. Ci sarà grande entusiasmo al D’Ippolito, ma noi siamo tranquilli e siamo consapevoli della nostra forza. Se metteremo in campo questa convinzione faremo molto bene”. Ultima battuta dedicata al suo amico Frattali. “Conosco Pierluigi dai tempi di Frosinone: è un ottimo portiere. Siamo contenti di averlo con noi perché è un valore aggiunto ed in carriera ha ricevuto meno di quanto meritava”. (Luigi Brasi)

Related posts