Tutte 728×90
Tutte 728×90

Vigor Lamezia-Cosenza: l’avversario

Vigor Lamezia-Cosenza: l’avversario

Zampaglione e Del Sante terminali offensivi. Costantino ama il 4-2-3-1, ma sta utilizzando di sovente il 4-3-1-2. Le fortune della sua squadra costruite su una difesa quasi impenetrabile.
vigo lameziaLa formazione della Vigor Lamezia con una delle sue accattivanti maglie da gioco
Tosta, compatta, difficilmente perforabile. Il prossimo avversario, domani, del Cosenza è di quelli da tenere in considerazione. Intanto perchè la classifica dice che la Vigor Lamezia è lì, davanti a tutti, a punteggio pieno, in secondo luogo perchè affrontare le squadre di Costantino non è mai stato facile per nessuno. Miglior difesa del girone e della Lega Pro nelle ultime stagioni, quella biancoverde è una difesa difficile da bucare con la coppia Marchetti-Gattari capace di frenare anche gli attacchi più esplosivi affrontati. Ai fianchi dei due baluardi difensivi giostreranno i giovani Malerba e Rapisarda, vecchia conoscenca rossoblù ed unico ex dell’incontro. Questo il pacchetto arretrato davanti all’ultimo uomo di difesa, il portiere Rosti che tanto bene sta facendo in questo avvio di torneo. In mezzo al campo potrebbero esserci delle novità. Costantino predilige da sempre il 4-2-3-1 ma spesso quest’anno ha già optato per il 4-3-1-2 spostando alcune pedine e trovando assetti più congeniali. Centrocampo a due o a tre gli uomini non cambiano, Scarsella, Romano giostreranno nella zona nevralgica mentre Rondielli, Mangiapane (o l’ormai recuperato D’Amico) e Zampaglione si muoverà alle spalle di Del Sante. Con centrocampo a tre Rondinelli arretrerebbe sulla linea mediana e Mangiapane (o D’amico) supporterebbe la coppia Zampaglione-Del Sante. E a proposito di attacco… occhio a quelli lì davanti. In controtendenza rispetto all’ultima stagione la Vigor quest’anno segna (6 gol in 3 gare e miglior attacco del girone assieme al Melfi) con Del Sante punto di riferimento in avanti e Zampaglione sempre determinante. (Luca Sini)

Related posts