Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cappellacci: “Non siamo quelli che potremmo essere”

Cappellacci: “Non siamo quelli che potremmo essere”

L’allenatore del Cosenza fa mea culpa: “Dobbiamo svegliarci, io per primo. Siamo troppo macchinosi. Ad oggi dico che dobbiamo lavorare ed evitare di essere arruffoni”.
cappellacci in panca a lameziaCappellacci sconsolato in panchina durante la gara con la Vigor. Male il Cosenza (foto shartella)
Si lecca le ferite il Cosenza. E lo fa anche il tecnico Cappellacci. Questo il suo commento a fine gara. “Merito al Lamezia che ha giocato una grande partita. Al di là degli episodi i biancoverdi hanno creato altre occasioni. Non siamo stati attenti in tutte le fasi. Non siamo quelli che potremmo essere. Non c’è bisogno di farsi del male da soli. Abbiamo perso palloni con sufficienza e questo non mi piace. Non dobbiamo avere ansia e giocare bene già dalla prossima gare. Dobbiamo essere più svegli. Tra Sorrento e oggi abbiamo corso dieci o undici pericoli. Dobbiamo darci una svegliata, il sottoscritto per primo”. Poi analizza meglio la gara. “Il primo tempo abbiamo giocato davvero male. Siamo macchinosi nella gestione della palla. Dobbiamo essere più svegli quando siamo in possesso del pallone. Però non voglio cercare attenuanti. Nella mia testa ho la soluzione per ovviare a certe situazioni. Ad oggi dico che dobbiamo lavorare ed evitare di essere arruffoni”. (c.c.)

Related posts