Tutte 728×90
Tutte 728×90

Giudice Sportivo: tre squalificati

Giudice Sportivo: tre squalificati

Nessun provvedimento nei confronti del Cosenza e del prossimo avversario Arzanese. La Vigor Lamezia ha ricevuto una pesante multa per il comportamento dei suoi sostenitori.
Arbitro squalifiche
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 23 Settembre 2013 ha adottato una serie di deliberazioni che non riguardano direttamente il Cosenza o l’Arzanese, prossimo avversario dei rossoblù il San Vito. C’è da sottolineare le 3500 euro di multa inflitte alla Vigor Lamezia per il comportamento in gradinata dei suoi sostenitori che hanno acceso e lanciato in campo alcuni fumogeni e petardi. Ecco tutte le determiinazioni.

AMMENDE SOCIETA’:
€ 3.500 VIGOR LAMEZIA perchè propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni, alcuni dei quali venivano lanciati sul terreno di gioco, senza conseguenze; gli stessi facevano esplodere nel propri o settore e nel recinto di gioco alcuni petardi, senza conseguenze; il lancio del fumogeno sul terreno di gioco costringeva l’arbitro ad una breve sospensione della gara; i medesimi durante l’incontro lanciavano sul terreno di gioco una bottiglia piena d’acqua che cadeva a pochi centimetri dal direttore di gara; successivamente lanciavano verso quest’ultimo cinque bottigliette d’acqua semipiene e due accendini, senza conseguenze.
€ 500 ISCHIA per indebita presenza nel recinto di gioco, durante il secondo tempo di gara, di persona non identificata ma riconducibile alla società.

ALLENATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
CALABRESE MASSIMO (MARTINA FRANCA) per comportamento gravemente scorretto verso un raccattapalle durante la gara (r.A.A.,espulso, allenatore in seconda).

CALCIATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
REBUSCINI SAMUELE (POGGIBONSI) per atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone.
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
SCIPIONI STEFANO (TERAMO CALCIO S.R.L.) per aver giocato il pallone con le mani impedendo all’avversario una chiara occasione da rete.
D’AMICO FRANCESCO ANDREA (VIGOR LAMEZIA)doppio giallo per condotta scorretta verso un avversario e per condotta non regolamentare.

Related posts