Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Boxe Popolare cresce. Sabato due vittorie e due pareggi al San Vito

La Boxe Popolare cresce. Sabato due vittorie e due pareggi al San Vito

Per i pugili di casa nostra un blancio chiaramente positivo nella riunione tenutasi sabato 28 a Cosenza nella palestra situata nel ventre dell’impianto di Via degli Stadi.
boxpopolare sett2013L’incontro tra Aceto e Sabia sul ring della palestra dello stadio San Vito
Due vittorie, due pareggi ed una sconfitta ai punti è il bottino conseguito dai pugili della Boxe Popolare Cosenza nella riunione disputatasi il 28 settembre nella palestra dello stadio San Vito. La manifestazione di attività ordinaria ed a carattere interregionale è stata organizzata dalla società cosentina con l’intenzione di valutare le condizioni dei propri atleti in vista delle fasi regionali dei campionati italiani, che tra due settimane vedranno protagonisti a Reggio Calabria gli atleti delle categorie junior e youth. Il programma della serata prevedeva come primo incontro un derby tra il cosentino Bertini e Nigro della Kroton Boxe. Una rivincita dato che i due pugili si erano già sfidati nello scorso luglio con una chiara vittoria ai punti da parte del crotonese. Nigro anche in questa occasione è apparso molto preciso nell’azione sulla lunga distanza, ma ingenuo nell’accettare lo scambio ravvicinato, indotto da Bertini con continui inviti. Il verdetto finale di parità sta un po’ stretto al crotonese. Subito dopo spazio alle donne, con un altro derby che ha visto tra le sedici corde la Fiorentino della Bruzia Boxe e la Filippo della Team Boxe Morello. Al termine delle quattro riprese è la Fiorentino ad imporsi meritatamente ai punti nei confronti dell’avversaria. Il terzo match della serata ha visto protagonisti due atleti della categoria Junior. Riccardo Bova della Boxe Popolare Cosenza ha incrociato i guantoni con l’ostico Davide Vaccaro della Boxe Potenza. Il lucano è atleta di valore, vincitore del trofeo azzurrini 2013. Il match ha visto Vaccaro impegnato soprattutto nel portare i colpi alla lunga distanza seguiti da continui spostamenti con un generosissimo Bova alla costante ricerca dello scambio ravvicinato. Al termine delle tre riprese è il potentino ad aggiudicarsi meritatamente il combattimento ai punti. Per Bova restano i complimenti per la bella prova offerta e la consapevolezza di avere le giuste potenzialità per poter staccare tra quindici giorni il pass per le fasi nazionali dei campionati junior di Cuneo. Ancora un derby-rivincita nel quarto combattimento che ha visto protagonisti il cosentino Alessandro Mazzotta della Boxe Popolare ed il castrovillarese De Matteis dell’Avolio Boxe. Il primo combattimento disputatosi nello scorso mese di luglio a Rende terminò con un verdetto di parità contestatissimo dalla società cosentina. I due youth anche questa volta hanno offerto uno spettacolo gradevole con Mazzotta impegnato in rapide combinazioni al corpo ed al volto seguite da continui spostamenti, con De Matteis in difficoltà nel trovare i tempi giusti per il contrattacco. Solo in qualche rara sortita De Matteis è riuscito ad imporre al cosentino lo scambio alla corta distanza più congeniale per via dei 5 Kg di peso in più. Il combattimento si conclude con un nuovo verdetto di parità e con nuove, questa volta vivacissime, contestazioni del pubblico all’operato degli arbitri, per un verdetto che è troppo poco attinente con lo svolgimento dell’incontro. Nel quinto match della serata il peso leggero della Quero Chiloiro Taranto, Aldo Battista, dopo tre stop consecutivi ritorna alla vittoria contro il castrovillarese Senise imponendosi meritatamente ai punti. Torna alla vittoria anche il supermassimo della Boxe Popolare, Angelo Aceto, che si impone per RSCI contro il pari peso potentino Rocco Sabia, fermato al termine della prima ripresa dal medico di riunione, Avventuriera, a causa di un brutto taglio dovuto ad una testata accidentale. Fino al quel momento i due atleti erano stati protagonisti di un match piuttosto scorbutico, con numerosi falli che avevano costretto l’arbitro Alfano a continue interruzioni. Nell’ultimo incontro della serata protagonisti due pesi medi: Siciliano della Boxe Popolare ha incrociato i guanti con il tarantino Castellano. La tecnica del cosentino contrapposta alla potenza del pugliese, che giungeva in Calabria con tre vittorie prima del limite in sette incontri disputati. Un bel match che al termine della prima ripresa sembrava incanalarsi ampiamente a favore del cosentino, abile ad imporsi con delle belle combinazioni a due mani. Il ritorno del mai domo mastino pugliese, invece, costringe Siciliano a fare gli straordinari per aggiudicarsi un meritato verdetto di vittoria ai punti. Un bel match disputato da due buoni pugili. Adesso si parte apre la prima fase dei campionati italiani, che tra quindici giorni stabilirà chi sono i campioni regionali.

Related posts