Tutte 728×90
Tutte 728×90

La Figc condanna il Cosenza. “Paghi quei premi di preparazione”

La Figc condanna il Cosenza. “Paghi quei premi di preparazione”

Il conto presentato a Guarascio è di circa 100mila euro. La Commissione Vertenze Economiche boccia l’appello di Via degli Stadi nella controversia con Real Cosenza ed Interlogos. 
guarascio al sanfilippoAll’orizzonte un’altra spesa per il presidente del Cosenza Eugenio Guarascio (foto pernice)
Avevano ragione il Real Cosenza e l’Interlogos, così, nonostante a qualcuno i conti non tornassero, Via degli Stadi dovrà corrispondere per intero i premi di preparazione alla scuola calcio con cui collaborò fino a pochi mesi fa. Lo ha stabilito mercoledì scorso la Commissione Vertenze Economiche della Figc rigettando in toto gli appelli riuniti della società Nuova Cosenza Calcio e confermando, per l’effetto, le impugnate decisioni della Commissione Premi di Preparazione. A queste si aggiungono anche le spese legali per il reclamo. La cifra complessiva che Guarascio dovrà corrispondere alla Federazione si aggira intorno ai 100mila euro. Spetterà poi alla Figc trattenere le sanzioni dovute al mancato accordo amichevole per il quale c’era tempo fino al 15 aprile (circa il 20-25% del totale se si includono le tasse processuali). La vicenda è nota a tutti. La Commissione Premi di Preparazione lo scorso 18 aprile ha comunicato le proprie decisioni in merito ai ricorsi pervenuti per il mancato pagamento, appunto, dei premi di preparazione di competenza riferiti alla stagione sportiva 2012-2013. Dopo la rottura con Candelieri e il suo staff, che fino a quel momento aveva gestito il vivaio dei Lupi di tasca propria mettendo a disposizione del club tre squadre giovanili, le parti si sono irrigidite al punto da non rivolgersi praticamente più la parola. Da qui la decisione del Real Cosenza di richiedere per intero quanto gli sarebbe normalmente spettato nel cedere il parco calciatori degli Allievi. Sebbene, come riportano le cronache di quei giorni, i vecchi gestori avessero proposto una cifra forfettaria di 10mila euro per l’intero gruppo, l’azione decisa della scuola calcio fu avanzata successivamente per tutelare i propri interessi. Nella seduta del 2 ottobre, poi, il collegio composto dagli avvocati Di Cagno, Borgogno, Baliva, Coen, Lepore, Pellegrini, Piro, Vajana, Vitali e dal segretario Cenciarelli ha messo la parola fine alla vicenda. Questo l’elenco dei giovani dell’Interlogos Campus Calabria: Fausto Chiappetta, Danile Costabile, Francesco Marco De Luca, Francesco Fabbricatore, Mattia Greco, Francesco Montagnese, Pierluca Pansera, Ilio Perri, Manuel Puterio e Luigi Tenuta. Questo, invece, quello del Real Cosenza: Walter Barone, Mario Carbone, Fausto Chiappetta, Daniel Carbone, Simone Cristofaro, Francesco Marco De Luca, Francesco Fabbricatore, Gianmario Fabiano (attuale terzo portiere della rosa di Cappellacci), Gaetano Falbo, Gino Pietro Fiorita, Francesco Fuoco, Gabriele Umile, Mattia Greco, Luigi Le Piane (ora al Montalto), Francesco Montagnese, Francesco Mario Muraca, Pierluca Pansera, Riccardo Pellegrino, Ilio Perri, Aldo Piromallo, Manuel Puterio, Oreste Reda, Kevin Matteo Rizzo, Benito Rocca, Pasquale Rossi e Luigi Tenuta. Clicca qui per leggere il dispositivo della Figc pubblicato nella giornata di ieri. (Luca Sini)

Related posts