Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: il Cosenza affonda ad Ischia (5-1)

Berretti: il Cosenza affonda ad Ischia (5-1)

I padroni di casa dilagano dopo che sullo 0-0 i rossoblù hanno sbagliato con Reda un’occasione d’oro e colto ua traversa con Maione. Sul 2-0 palo di Mannarino che poi va a segno all’85’.
fabiano presa altaIl portiere Fabiano in presa alta. Per lui non è un buon periodo come per il resto dei compagni
Altro pesante ko per la Berretti del Cosenza che ad Ischia perde 5-1 in un match da considerarsi tale solo fino al 2-0. Dopo il doppio vantaggio dei padroni di casa, infatti, i rossoblù sono scomparsi dal campo. A quel punto la formazione campana ha avuto vita facile nell’affondare il colpo e far male a Fabiano e soci, giunti alla quinta sconfitta consecutiva con un bilancio. Le responsabilità, più che tecniche, sono da ricercare nella mancata programmazione estiva da parte della società che ha messo in secondo piano il settore giovanile. Ora, con l’arrivo del direttore Peppinio Mazzulla, si spera che la musica cambi. CRONACA. Florio deve fare come al solito di necessità virtù avendo gli uomini contati. Con Rocca fuori causa, Rossi squalificato e Carbonaro ancora alle prese con la pubalgia, disegna un 4-4-2 arretrando Rino sulla linea dei difensori. L’Ischia di Gagliotti invece risponde con un collaudato 4-3-3 dove il gigante Arcamone è attorniato da Maione e Marotta. Il match non parte sotto una cattiva stella perché, dopo pochi minuti Ciccio Reda si ritrova sul destro, dopo un errato disimpegno della retroguardia isolana, la palla dell’1-0 che però fallisce clamorosamente calciando a lato. Al 15′ e al 20′ un legno per parte. Maione serve Arcamone che a porta vuota centra il palo. La risposta del Cosenza è in una zuccata di Maione che si stampa sulla traversa. Al 22′ i campani passano. Arcamone sale in cielo e raccoglie un traversone tagliato di Marotta gonfiando la rete. Chi si aspettava una veemente reazione degli ospiti resta deluso perché al 34′ arriva il 2-0. E’ Trani il più lesto di tutti a fiondarsi sulla sfera dopo un altro legno colpito da Arcamone su azione di corner. Il Cosenza è sfortunato, tanto che un minuto prima del break anche Mannarino trova il palo a dirgli di no. Nella ripresa c’è solo l’Ischia in campo. Arcamone, il migliore in assoluto, dopo aver retto fisicamente ad un contrasto con Pansera, serve un assist a Lubrano che con una rasoiata fa secco Fabiano. Al 55′ Arcamone trova la doppietta personale dopo una progressione devastante, mentre al 72′ Conte, appena entrato, firma il 5-0. Il gol della bandiera dei lupi arriva all’85’. La difesa di casa ribatte un calcio d’angolo battuto da Rino, Mannarino da venticinque metri sorprende Taglialatela con un gran gol. Per i Lupacchiotti e notte fonda. (Luigi Brasi)

Il tabellino:
ISCHIA-COSENZA 5-1
ISCHIA ISOLAVERDE (4-3-3): Taglialatela; Lubrano, Trani, De Giorgi, Pistoia: Fanelli (65′ Conte N.),  Esposito, Sorianiello; Maione, Arcamone (55′ Malasomma), Marotta (61′ Conte G.). A disp: Damiano, De Felice, Gonano, Cirelli. All. Gagliotti.
COSENZA (4-4-2): Fabiano; Maiolo, Pansera, Rino, Muraca; Salerno (55′ Novello), Mannarino, Gallo, M. Reda; Morelli (72′ Nigro), F. Reda (57′ Lanzino). A disp.: Reda O., Rizzo, Carbone, Gentile. All. Florio
ARBITRO: Crescenzi di Napoli
MARCATORI: 22′ pt Arcamone (I), 34′ pt Trani (I); 50′ Lubrano (I), 65′ Arcamone (I), 72′ Conte G. (I), 85′ st Mannarino (C).
NOTE: ammoniti Lubrano (I), Esposito (I). Spettatori 200 circa con decina da Cosenza.

Related posts