Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Melfi: l’avversario

Cosenza-Melfi: l’avversario

I gialloverdi hanno la migliore difesa del campionato ed arrivano al San Vito forti di uno zero nella classifica relativa alle sconfitte subite. Bitetto non si discosta mai dal 4-4-2.
melfi squadraUna delle formazioni schierate dal Melfi in questa stagione per adesso sensazionale
Il Cosenza domani affronterà al San Vito il Melfi allenato da mister Bitetto. La formazione lucana si trova al secondo posto in classifica ed ha conquistato 12 punti frutto di 3 vittorie, 3 pareggi e 0 sconfitte realizzando 7 reti e subendone soltanto 1. I gialloverdi lontani dalle mura amiche hanno totalizzato 5 punti collezionando 1 vittoria e due pareggi mettendo la palla in fondo al sacco 3 volte e dovendola raccogliere in 2 occasioni. Il Melfi, insieme al Teramo, è l’unica squadra che finora non ha mai conosciuto la sconfitta. Altro dato importante per i lucani è la difesa. infatti i gialloverdi hanno subito soltanto una rete e risultano essere la migliore difesa del girone. La compagine allenata da Bitetto è una formazione con un’età media molto giovane ma nonostante questo è molto ambiziosa. Mister Bitetto ama giocare con il 4-4-2. I giocatori più utilizzati in questo inizio di stagione sono il portiere Giordano che è stato schierato in tutte le gare totalizzando 450′, i centrocampisti Cuomo e Muratore presenti in tutte le gare con 450′ e il difensore Pinna presente anche lui in tutte le partite disputate con 450′. A seguire troviamo con 436′ l’attaccante Tortorì che ha realizzato anche 2 reti. Il Melfi arriverà a Cosenza con l’intento di giocarsi la partita, i ragazzi di Bitetto cercheranno di mantenere la striscia positiva di risultati con l’obiettivo di ottenere il colpaccio al San Vito. Sul fronte formazione le buone notizie vengono dall’infermeria con i recuperi di Arzeo e Ricciardo; sulla via del recupero anche Annoni che già dalla prossima settimana potrebbe riaggregarsi ai suoi compagni. L’unico dubbio che, molto probabilmente, sarà sciolto soltanto poco prima di scendere in campo, è legato all’impiego di Ricciardo. Nei giorni scorsi il centravanti siciliano si è allenato regolarmente e questo, unito alla considerazione che ai gialloverdi manca un uomo d’area capace di creare spazi, lascia presupporre il suo impiego sin dal primo minuto. In questo caso partirebbe dalla panchina il brasiliano Cruz che, finora ha sì mostrato un grande impegno e sacrificio per la squadra, ma non è ancora stato decisivo come tutti i tifosi auspicavano. (Antonello Greco)

Related posts