Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Melfi: le pagelle

Cosenza-Melfi: le pagelle

Non è stata affatto una buona partita per il Cosenza nonostante i tre punti, tante le insufficienze in squadra. La squadra di Cappellacci non arriva al 6: poco gioco e poche idee. Ma è in vetta.
mosciaro infortunio melfiManolo Mosciaro lascia il campo a causa di un infortunio alla caviglia (foto mannarino)
Il Cosenza riesce a venire a capo di un Melfi che, soprattutto nel primo tempo detta i ritmi del gioco. Frattali, come al solito, è stato il migliore in campo. Alessandro ha regalato tre punti d’oro ai rossoblù che volano in vetta. Male i due attaccanti, poco meglio Calderini. A centrocampo molto male l’interpretazione di Meduri nelle vesti di regista basso, mentre Castagnetti non è dispiaciuto ai più.

FRATTALI: VOTO 7 Nelle prime battute di gioco salva su Tortori, poi compie un miracolo su Neglia. Nella ripresa dice di no ancora a Tortori
BIGONI: VOTO 6 Regge il confronto con Neglia. Gli scappa in qualche occasione, ma riesce ad eseguire bene le diagonali.
PEPE: VOTO 5,5 Esce a metà primo tempo per infortunio, ma fino ad allora il Melfi aveva trovato spazio per vie centrali.
GUIDI: VOTO 6 Pecca in fase di impostazione, ma riesce a tenere a bada Ricciardo abbastanza bene.
MANNINI: VOTO 5,5 Male in fase di copertura, spesso Rinaldi lo fa secco. Va a corrente alternata.
MEDURI: VOTO 5 E’ lui che si abbassa per ricevere il pallone, ma evidenzia limiti in fase di impostazione. Nei contrasti spesso esce perdente.
CASTAGNETTI: VOTO 6 Meglio del compagno, perlomeno riesce a rubare qualche pallone.
ALESSANDRO: VOTO 6,5 Non trova mai il guizzo nella zona di campo in cui dovrebbe incidere e sbaglia un gol fatto su una mischia. Al 90′ una rete che vale tre punti pesanti come un macigno.
CALDERINI: VOTO 5,5 Quando entra in possesso di palla prova solo a sfondare senza cercare il dialogo con i compagni. Sfiora il vantaggio con un bel diagonale.
NAPOLANO: VOTO 5,5 Prova ad essere pericoloso sui calci da fermo, prova a fare (male) il regista d’attacco.
MOSCIARO: VOTO 5 Impalpabile. Costretto a retrocedere di 30 metri per avere un pallone giocabile, ma al limite dell’area si intestardisce in dribbling inutili. Lascia per un infortunio alla caviglia.
CAPPELLACCI: VOTO 6 Il suo Cosenza fa un passo indietro rispetto alle ultime uscite stagionali. Poco gioco e poche idee. Ma è in vetta solo: complimenti.

subentrati:
DE ANGELIS: VOTO 5,5 Come Mosciaro, non riceve nemmeno un pallone giocabile. Inventa l’azione del rigore, ma lo sbaglia. Peccato.
BLONDETT: VOTO 6 Svolge sufficientemente il suo compito non facendo rimpiangere Pepe.
CRIACO SV

Related posts