Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, Pollina in rampa di lancio

Cosenza, Pollina in rampa di lancio

Il giovane attaccante ex Ribera potrebbe essere schierato al centro dell’attacco. Cappellacci oggi lo ha provato durante l’allenamento e domani potrebbe replicare nel test.
pollina primo giornoJulian Pollina l’anno scorso si è messo in evidenza con la maglia del Ribera (foto mannarino)
Potrebbe essere scoccata l’ora di Julian Pollina, il giovane attaccante di origini francesi che in ritiro è riuscito a stregare Roberto Cappellacci. Oggi pomeriggio a Donnici, sotto una pioggia battente, l’allenatore lo ha provato con insistenza al centro dell’attacco rossoblù, dimostrando di tenerlo in grande considerazione per una maglia da titolare in vista della trasferta di Aversa. Dall’infermeria non arriva nessuna buona notizia. Alessandro, Mosciaro, Pepe, Giordano e Palazzi non erano con il gruppo. L’esterno argentino è alle prese con una botta alla gamba che ha riacutizzato un vecchio fastidio, il capitano sta cercando con una serie di esercizi mirati di venire a capo della distorsione alla caviglia che lo ha costretto al forfait contro il Melfi, Pepe si è stirato e ne avrà almeno per altri dieci giorni, Giordano salterà anche la trasferta in Campania a causa del guaio al polpaccio che ne ha condizinato le ultime settimane, il terzino è rientrato soltanto nel pomeriggio dopo aver risposto presente alla chiamata della Nazionale di San Marino. A questi va aggiunto Calderini che sconterà un turno di squalifica. L’allenamento odierno ha vissuto due parti differenti, secondo il classico schema della doppia seduta del mercoledì. Di mattina esercizi basati sulla forza, di pomeriggio qualche schema. Cappellacci dal canto suo ha provato ad abbozzare una formazione, che vedeva Bigoni, Blondett, Guidi e Mannini a difesa di Frattali, la coppia Meduri-Castagnetti in mediana e la batteria di trequartisti Napolano-De Angelis-Criaco alle spalle di Pollina. Oggi nel test contro la Berretti al San Vito dovrebbe arrivare qualche indicazione in più sulle intenzioni del tecnico. (Luca Sini)

Related posts