Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cappellacci: “Cosenza, non farti infinocchiare dal primato”

Cappellacci: “Cosenza, non farti infinocchiare dal primato”

Il tecnico fa il pompiere: “Stiamo crescendo, ma ogni partita ha una gara a sé. Il Foggia è un osso duro, arriverà tra le prime quattro. A Pollina auguro tante soddisfazioni, è un ragazzo per bene”.
capp ad aversaRoberto Cappellacci rilassato dopo la vittoria dei Lupi ad Aversa (foto shartella)
Cappellacci ha captato l’aria serena che si respira intorno al Cosenza, ma non intende abbassare la guardia. “Non possiamo perdere tempo a guardarci allo specchio – spiega – Dobbiamo pensare sempre alla gara successiva, che può dare una vittoria o una sconfitta. Non facciamoci infinocchiare dal primato perché sarebbe un errore. Veniamo da quattro successo, ma il momento positivo è stato vissuto solo in questa settimana. Ad Aversa abbiamo fatto una buona gara, mentre nelle altre sfide siamo venuti a capo dell’avversario con fatica. Fa piacere l’attuale posizione in classifica, ma ogni gara ha una storia a sé e il Foggia è un osso duro. I rossoneri arriveranno di certo tra le prime quattro”. I pugliesi, al pari dei Lupi, hanno sfruttato il ripescaggio in estate. “Sì, diciamo che condividiamo un percorso simile. ma rispetto a noi hanno confermato più uomini dalla D. Il Foggia necessitva di tempo per ingranare la marcia giusta, del resto adotta un modulo (il 3-4-3) che in questo campionato è un’eccezione. Se sbagliassimo partita, soffriremmo dal punto di vista tattico e fisico”. Per quanto concerne la formazione non sembra avere grossi dubbi. “Castagnetti non ce l’ha fatta a causa di un risentimento muscolare, ma rientrano tra i convocati Pepe, Giordano e Calderini. Col 4-3-3 ad Aversa abbiamo fatto bene e se Giordano domani mattina mi darà garanzie confermeremo il modulo. Bigoni ricoprirà un ruolo fondamentale: può giostrare sia da mezzala che all’occorrenza spostarsi sulla corsia laterale”. Del gruppo non fa più parte Pollina. “In estate fu scelto da noi perché poteva dare una mano al gruppo, ma non trovando spazio ha preferito cercare altrove lo spazio che merita. Gli auguriamo le migliori fortuna, si è comportato in maniera esemplare ed è cresciuto molto”. Chiusura dedicata all’anticipo televisivo. “Un po’ mi disturba giocare in anticipo, come mi disturba la notturna dato che siamo abituati ad allenarci ad un determinato orario pomeridiano. Non agevola nessuno scendere in campo di venerdì e se avessimo potuto, avremmo scelto la domenica. Ma questo discorso riguarda anche il Foggia”. (Luca Sini)

Related posts