Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza non cambia: troppo bello il 4-3-3

Il Cosenza non cambia: troppo bello il 4-3-3

Nella rifinitura Cappellacci ha provato con insistenza lo stesso undici di Aversa, eccezion fatta per Giordano al posto dell’infortunato Castagnetti. Calderini va in panchina.
corsetta gruppo estivaIl gruppo durante una corsetta sul rettangolo verde del San Vito (foto mannarino)
Alla fine sarà 4-3-3. L’esperimento di Aversa è andato troppo bene – deve aver pensato Cappellacci – per cambiare subito. Inoltre serve un test probante come quello di domani sera contro il Foggia per capire se le tre punte ed un centrocampo più folto sono davvero il vestito giusto per il Cosenza capolista. Dopo le prove dei giorni scorsi, nella rifinitura di stamattina l’allenatore ha mostrato di avere le idee abbastanza chiare e che far coesistere Mosciaro e De Angelis, garantendo un’adeguata copertura in mediana, non è più un rischio elevato. Ecco allora che il capitano sarà sistemato di nuovo largo sulla corsia di sinistra, in una posizione non proprio di ala bensì di seconda punta. Manolo, come domenica scorsa in Campania, avrà facoltà di accentrarsi e tentare l’assist o il tiro in porta. Da quella zolla di campo ha realizzato reti meravigliose che hanno mandato in visibilio il San Vito. De Angelis invece giostrerà al centro della prima linea, pronto a mordere al collo l’avversario. E’ già in vetta alla classifica dei bomber in coabitazione con un cospicuo numero di “colleghi” bomber, ma è intenzionato a staccarli per tenersi lo scettro tutto per sé. Sulla destra Alessandro garantisce copertura e pericolosità sotto porta: i quattro gol sono un esempio di come, sfruttato a dovere, l’argentino possa risultare decisivo. A centrocampo Castagnetti è ko. Il problema muscolare all’adduttore ha suggerito allo staff medico di tenerlo a riposo: lascerà il posto al rientrante Giordano che si è messo alle spalle il fastidio al polpaccio. Conferme piene per Meduri in cabina di regia e per Bigoni nel ruolo di mezzala destra. Nessuna novità, infine, davanti a Frattali: Palazzi e Mannini terzini con Blondett-Guidi coppia di marcatori centrali. Pepe non ha ancora recuperato, mentre Calderini partirà dalla panchina Diciotti i convocati: Questo l’elenco dei 18 convocati: i portieri Frattali e Orlandi; i difensori Pepe, Bigoni, Palazzi, Guidi, Mannini, Blondett, Carrieri e Adamo; i centrocampisti Giordano, Meduri e Criaco; gli attaccanti Mosciaro, De Angelis, Alessandro, Calderini e Napolano. (Luigi Brasi)

Related posts