Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza, si va verso la conferma dell’ultima formazione

Cosenza, si va verso la conferma dell’ultima formazione

Nel corso della rifinitura Bigoni provato da mezzala destra. Palazzi e Mannini allora agiranno da laterali bassi. In difesa Blondett sembra aver vinto il ballottaggio con Pepe.
allenamento cinesiniIl professore Bruni catechizza il gruppo prima di consegnarlo a Cappellacci (foto mannarino)
Il Cosenza è pronto per vincere a Messina dopo 64 anni di astinenza. Nessuno vuole mancare all’appuntamento con la storia, tanto che Cappellacci ha registrato nel corso della settimana la disponibilità di tutti quanti. Nel corso della rifinitura di stamattina il tecnico ha mostrato di avere le idee abbastanza chiare per quanto concerne l’undici titolare, anche se non sono da escludere alcune sorprese a ridosso della partita per spiazzare Catalano. Il Capp non è tipo da pretattica, ma in match del genere non si sa mai. Il confronto maggiore tra le due squadre si vivrà a centrocampo, con tre elementi per parte nella zona nevralgica. Se i giallorossi si schiereranno col 3-5-2, i Lupi insisteranno col 4-3-3 a quanto pare con lo stesso undici sceso in campo contro il Foggia. Frattali non è in discussione tra i pali, mentre in difesa Blondett dovrebbe trovare spazio al fianco di Guidi. Completeranno il reparto Palazzi a destra e Mannini a sinistra. In mezzo Meduri avrà il compito di dirigere l’orchestra, con Giordano e Bigoni (preferito a Castagnetti a quanto pare, ndr) ai suoi lati. Sulla prima linea nessun dubbio con Alessandro, De Angelis e Mosciaro pronti ad infilare la retroguardia guidata da Ignoffo alla prima occasione. Pronti a subentrare nella ripresa, qualora la partita lo richiedesse, ci sono atleti di grande qualità come Calderini e Napolano, ma anche di concretezza quali Criaco. Insomma, c’è grande ottimismo in vista della trasferta del San Filippo. I convocati sono 19: i portieri Frattali e Orlandi; i difensori Pepe, Bigoni, Palazzi, Guidi, Mannini, Blondett, Carrieri e Adamo; i centrocampisti Giordano, Meduri, Castagnetti e Criaco; gli attaccanti Mosciaro, De Angelis, Alessandro, Calderini e Napolano. (Luca Sini)

Related posts