Tutte 728×90
Tutte 728×90

Messina-Cosenza: l’avversario

Messina-Cosenza: l’avversario

Catalano è in crisi di risultati ed ha deciso di abbandonare il 4-4-2 per passare ad un più coperto 3-5-2. Contro i rossoblù non ci sarano De Bode, Maiorano, Privitera, Parachì e Di Stefano.  
gudalupi messinaL’ex Mirko Guadalupi in occasione della partita casalinga dei giallorossi contro l’Ischia
Il Cosenza domani affronterà allo stadio San Filippo il Messina di Catalano in una sfida che continua a rinnovarsi negli anni. Nella scorsa stagione le due formazioni sono state protagoniste nel campionato di Serie D e i siciliani riuscirono ad avere la meglio conquistando la promozione e costringendo i silani a ricorrere al ripescaggio per approdare in Lega Pro. In questa stagione le cose sono cambiate con il Cosenza in testa alla classifica e col Messina, invece, in grossa difficoltà al terzultimo posto della graduatoria. I siciliani, infatti, hanno conquistato soltanto 8 punti frutto di 1 vittoria, 5 pareggi e 3 sconfitte realizzando 6 reti e subendone 11. La compagine giallorossa davanti al pubblico amico ha totalizzato 6 punti vincendo 1 volta, pareggiando 3 e perdendo sonoramente 3-0 col Foggia. Al San Filippo ha spedito la palla in fondo al sacco in 4 occasione, mentre l’ha raccolta in 6. L’unica vittoria del Messina in questo campionato è arrivata alla terza giornata di campionato quando i giallorossi si imposero davanti ai propri tifosi per 1-0 sull’Arzanese. La dirigenza siciliana ha preferito mantenere l’ossatura della passata stagione puntellando l’organico con qualche giocatore di spessore per migliorare qualitativamente la rosa. L’ex più atteso di questa gara è di sicuro Mirko Guadalupi che nella passata stagione ha mostrato cose egregie con la casacca rossoblù. Il giocatore brindisino, però, finora, a Messina non ha reso come tutti si aspettavano non risultando mai decisivo per la sua squadra, anche a causa di un’operazione al ginocchio che lo ha tenuto a lungo ai box. Catalano per la sfida contro il Cosenza non potrà contare su De Bode che è stato appiedato per due turni dal giudice sportivo per il rosso rimediato domenica scorsa contro il Chieti. Non saranno del match nemmeno Maiorano, Privitera, Parachì e Di Stefano ancora non disponibili. Il tecnico, visto l’infruttuosità del 4-4-2, ha scelto di passare ad un più coperto 3-5-2. Contro il Cosenza Lagomarsini agirà tra i pali, Silvestri, Ignoffo e Cucinotta sulla linea difensiva, Ferreira, Bucolo, Guerriera, Guadalupi e Quintoni in mezzo al campo, con Chiaria e Corona a formare la coppia d’attacco. (Antonello Greco)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it