Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza domina a Messina, ma sbaglia sotto porta (0-0)

Il Cosenza domina a Messina, ma sbaglia sotto porta (0-0)

Prestazione maiuscola della formazione rossoblù che sfiora il gol con Mosciaro (due volte), Alessandro, De Angelis e Calderini. Giallorossi male in avanti e sul palleggio.
messina-cosenzaCosenza all’attacco nel match del San Filippo (foto pernice)Finisce 0-0 il match del San Filippo, ma è il Cosenza a recriminare maggiormente perché per tutta la partita ha dominato in lungo e largo sia sul piano del palleggio che delle occasioni create. I padroni di casa sono apparsi spuntati in attacco e senza idee quando si è trattato di impostare un’azione. Nessuna novità alla letture delle formazioni per quanto concerne il Cosenza. Cappellacci ha confermato il modulo con cui si è pareggiato contro il Foggia e ha dato fiducia agli stessi undici di dieci giorni fa mandando in tribuna Castagnetti. Troppo importante permettere ad Alessandro, De Angelis e Mosciaro di esprimersi con l’adeguata copertura. Catalano ha invece risposto con il 3-5-2 dove l’ex di turno Guadalupi fungeva da interno sinistro, d’appoggio alla coppia d’attacco Lasagna-Chiaria. Per i padroni di casa indisponibile De Bode squalificato, Corona è partito inizialmente dalla panchina per poi entrare nella ripresa. Il Cosenza ha sfiorato ripetutamente il gol con Mosciaro (due volte). Alessandro, De Angelis e Calderini. In campo, insomma, si è visto ad occhio nudo il perché della differenza di classifica tra le due squadre.
CRONACA.
1′ Batte il Cosenza il calcio d’inizio
2′ Subito Mosciaro messo davanti a Lagomarsini da De Angelis sbaglia clamorosamente
3′ Risponde Bucolo con un tiro da venti metri che sfiora il palo
5′ Ancora Cosenza. Bigoni si inserisce centralmente e calcia trovando l’opposizione di Lagomarsini. Mosciaro non arriva sul tap-in.
7′ Guadalupi inventa per Costa Ferreira il cui diagonale termina sul lato.
13′ De Angelis apre per Mosciaro che, di nuovo solo davanti a Lagomarsini, sbaglia per la seconda volta un gol pazzesco.
18′ Ignoffo di testa, su azione di corner, colpisce dall’interno dell’area piccola senza centrare lo specchio della porta.
22′ Mosciaro calcia una punizione dal limite, ma la barriera devia in corner.
24′ Bigoni ci prova con un tiro velleitario dalla distanza e non trova fortuna.
26′ La difesa del Cosenza non spazza una palla morta di cui si appropria Lasagna. La girata termina alle stelle.
41′ Ci prova Bucolo dal limite dell’area, ma Frattali è attento e concede il corner.
43′ Cosenza vicinissimo al vantaggio. Palazzi scodella in mezzo, De Angelis fa la torre e Alessandro dall’interno dell’area piccola spedisce alto.
45′ Squadre negli spogliatoi senza recupero.
46′ Squadre in campo senza alcuna sostituzione.
56′ Rasoiata di Mannini dalla distanza che crea scompiglio in area di rigore del Messina.
59′ Giordano batte tesa una punizione su cui Guidi c’arriva di testa facendo la barba al palo. Brividi sulla schiena degli spettatori del San Filippo.
60′ Ignoffo spazza allla viva il parroco ed innesca Costa Ferreira che per poco non beffa Frattali dopo un piccolo errore di Guidi.
65′ Entra “Re” Giorgio Corona per Lasagna che non ha lasciato segno sulla partita.
69′ Errore in disimpegno da parte di Blondett con Chiaria che si invola verso la porta del Cosenza e calcia trovando la grande risposta di Frattali. Guadalupi calcia alto sul tap-in.
75′ Dentro Calderini per Alessandro, Cappellacci vuole i tre punti. Il fantasista si sistema largo a destra.
80′ Chiaria chiuso da Frattali in area piccola
81′ Contropiede del Cosenza con Mosciaro che serve De Angelis. Il bomber si beve Caldore e calcia in diagonale sfiorando il palo.
83′ Calderini sfonda centralmente e calcia con violenza mettendo di nuovo paura a Lagomarsini.
89′ Brivido per il Cosenza. Chiaria di testa sfiora la traversa su cross di Corona.
90′ Concessi 4′ di recupero.
94′ Squadre negli spogliatoi. Ai punti avrebbe vinto il Cosenza.

Il tabellino:
MESSINA (3-4-1-2): Lagomarsini; Ignoffo, Silvestri, Cucinotta (77′ Caldore); Guerriera, Costa Ferreira, Bucolo, Guadalupi (84′ Simonetti), Quintoni; Chiaria, Lasagna (65′ Corona). A disp.: Iuliano, Gherardi, Bolzan, Buongiorno. All.: Catalano
COSENZA (4-3-3): Frattali; Palazzi, Blondett, Guidi, Mannini; Bigoni, Meduri, Giordano; Alessandro (75′ Calderini), De Angelis, Mosciaro (88′ Napolano). A disp.: Orlandi, Adamo Pepe, Carrieri, Criaco. All.: Cappellacci
ARBITRO: Proietti di Terni
NOTE: Spettatori circa 2500. Ammoniti: Lasagna (M), Costa Ferreira (M), Ignoffo (M), Guidi (C), Quintoni (M); Corner: 9-6; Recupero: 0′ pt – 4′ st

Related posts