Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cappellacci: “Cosenza, mi aspetto che si riprenda a vincere”

Cappellacci: “Cosenza, mi aspetto che si riprenda a vincere”

La rifinitura mattutina è stata condizionata dalla pioggia. Il tecnico: “Poggibonsi molto temibile tra le mura amiche, ma voglio ripartire dalle cose buone fatte domenica a Messina”.
cappellacci a messina2
Il tecnico rossoblù mentre dà indicazioni nel corso del match di Messina (foto shartella)

I rossoblù domani a Poggibonsi cercano il loro sesto risultato utile consecutivo. Dalla sconfitta di Lamezia Terme non solo Cappellacci si è preso la vetta, ma ha dimostrato di sapersi adattare alle esigenze del collettivo cambiando modulo a campionato in corso. Domani pomeriggio è molto probabile che il Cosenza scenda in campo con la stessa formazione di domenica scorsa,  eccezion fatta per Guidi squalificato. “Verrà sostituito da Blondett o da Carrieri, ma ancora non posso dirlo con precisione – spiega il tecnico abruzzese – L’allenamento di stamattina è stato condizionato fortemente dalla pioggia ed abbiamo chiuso un po’ prima”. Davanti a Frattali ci saranno sicuramente Pepe nel ruolo di centrale, Palazzi a destra e Mannini sull’out mancino. A centrocampo Giordano verrà confermato alla sinistra di Meduri con Bigoni dalla parte opposta. In attacco, infine, il tridente Alessandro-De Angelis-Moscisaro non dovrebbe essere in discussione. In settimana il Capp ha compiuto 47 anni, quale miglior regalo di un blitz in Toscana? “Mi aspetto che la squadra torni alla vittoria per la nostra classifica, non per il mio compleanno. Vorrei che si ripartisse dalla buona prestazione di Messina dove abbiamo fatto vedere cose interessanti. Stavolta, però, ci servono i tre punti”. Il Cosenza ha affrontato la trasferta in pullman, particolare che non preoccupa affatto l’allenatore. “Non cambierà nulla, anche perché siamo partiti di venerdì. Coprire grandi distanze per noi deve essere un onore, significa che si sta disputando un torneo importante. Non possiamo mica lamentarci della lontananza, ci mancherebbe altro”. Il Poggibonsi è l’ostacolo da superare, Cappellacci una stagione fa col Teramo tornò a casa con le pive nel sacco. “Fanno la Lega Pro da diversi anni ed hanno una società strutturata a dovere per la categoria. Hanno inoltre un organico giovane, ma con elementi esperti ben calati nel contesto. Stanno ottenendo risultati positivi e specialmente in casa sono temibili. Dovremo fare attenzione, perché non sono gli ultimi arrivati. Nelle loro interviste non hanno mostrato timore reverenziale? Giusto che sia così, hanno i mezzi per centrare gli obiettivi prefissati, in più battere la capolista è appetibile per tutti”. (Luigi Brasi)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it