Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cappellacci: “Cosenza grande squadra? Vedremo al giro di boa”

Cappellacci: “Cosenza grande squadra? Vedremo al giro di boa”

Il tecnico fissa al termine del girone di andata la fine del primo step. “Siamo fortunati, è vero, ma ogni domenica colgo dei miglioramenti da parte dei miei ragazzi. Benen così”.
cappellacci a messina2L’allenatore del Cosenza Roberto Cappellacci mentre dà indicazioni ai suoi uomini

E’ un Cosenza che sembra non fermarsi più quello di Roberto Cappellacci, che dopo l’ennesimo risultato positivo, inizia la settimana di lavoro da capolista forte dei 3 punti rimediati a Poggibonsi a fronte di una prestazione che se non brillante tecnicamente, come affermato dallo stesso mister, ha visto di nuovo la fortuna dalla parte dei rossoblù. Sono queste le considerazioni d’esordio nella conferenza stampa del martedì per il trainer dei Luppi che senza mezzi termini afferma: “La parola d’ordine continua per noi ad essere “fortuna”. In questo ormai lungo avvio sembra infatti non abbandonarci mai, sembra non finire mai. Siamo ovviamente contenti anche di questo, le immagini del resto parlano chiaro, ma comunque è vero anche che da tempo non stiamo facendo male. A Poggibonsi sapevamo che non sarebbe venuta fuori una partita bella, ma noi c’eravamo ed è la cosa più importante. Ogni volta, nonostante gli errori, miglioriamo in qualcosa: io personalmente ho visto più compattezza, collaborazione, unità di intenti; siamo una squadra fatta da pochi uomini, è vero, una scelta mia questa e non del presidente, ma con valori importanti per la categoria”. Il rigore parato da Frattali ha cambiato la storia del match.  “Dico che siamo stati fortunati anche questa volta dall’inizio perché, probabilmente, se loro non avessero sbagliato dal dischetto in quei primi minuti e quel pallone fosse entrato dentro forse avrebbe rivoluzionato la partita, avremmo avuto forse maggiori difficoltà poi a recuperare il gap. Il campo non era facile da gestire, ma è andata così e ci godiamo i 3 punti. Rimaniamo nonostante questo con i piedi per terra, vogliamo finire alla grande il girone di andata, abbiamo bisogno di tanti punti e per vincere le gare magari servirà sempre l’episodio fortunato che però noi dobbiamo continuare a cercare come fatto fino ad oggi. Per dire che abbiamo un grande gruppo però mi piacerebbe aspettare la fine del campionato, perché i grandi gruppi sono tali quando superano i momenti di difficoltà e noi ad oggi non ne abbiamo ancora vissuti. Il valore reale della squadra passa soprattutto da questo ma sono fiducioso perché so che tutto questo passerà comunque dalle nostre mani, piedi e soprattutto testa. Stiamo viaggiando su una buona media, 2 punti a partita sono tanti, ma diamoci come scadenza il girone di andata e poi faremo le nostre considerazioni. Sono felice perché stiamo mostrando segnali di miglioramento, la difesa sta fornendo ottime prestazioni: prendiamo pochi gol e questo ci dà grande speranza. Insomma, l’atteggiamento è positivo”. (Mariella Lonoce)

Related posts