Tutte 728×90
Tutte 728×90

La DeSetaCasa Conad Vena Cosenza è pronta alla trasferta di Potenza

La DeSetaCasa Conad Vena Cosenza è pronta alla trasferta di Potenza

I rossoblù devono dare continuità ai risultati contro una squadra di assoluto valore. Dall’altra parte ci sarà un cosentino, Luigi Patitucci, che nella passata stagione ha giocato al PalaFerraro.
garafolo desetaIl martello cosentino Garafolo troverà sicuramente spazio nella squadra titolare
Dopo la sosta, che stavolta ha bloccato l’intero girone riprende lo spezzettato campionato di serie B1 e la DeSetaCasa Conad Vena Cosenza è pronta ad affrontare la prima trasferta stagionale in terra lucana contro la Virtus Potenza di coach Nacci. Un vero e proprio banco di prova per Piluso&co. stavolta chiamati a confermarsi al di fuori delle mura amiche. Un match probante che saggerà soprattutto il carattere della squadra bruzia contro una formazione ostica come quella potentina. L’obiettivo, dunque,  è dare continuità di risultati allungando la striscia positiva. Oltre a ciò, il coach bruzio ha sperimentato diverse soluzioni tattiche ma dovrebbe confermare il sestetto iniziale proposto sin d’ora. Diagonale composta quindi da Illuzzi in cabina di regia e Di Fino opposto; Smiriglia e Testagrossa al centro; Lotito ed uno tra  Astarita e Garofalo di banda; De Marco libero. Ma non sono escluse novità dell’ultimo minuto. La squadra potentina è una formazione coriacea, di categoria, con un buon roster a disposizione e ben diretta da una vecchia conoscenza come coach Vincenzo Nacci. Tra i loro nomi spiccano la coppia di centrali titolari che annovera il cosentinissimo Luigi Patitucci (peraltro capitano della Virtus,ndr) e l’ex Giuseppe Muccio, lo scorso anno in rossoblù e neo arrivato in casa Virtus dopo la brutta esperienza lametina in pre-season.  Per quello che ha fatto vedere sin d’ora, dal punto di vista tecnico-tattico, la Virtus Potenza è apparsa una squadra molto equilibrata,solida in difesa con Scalcione, Barbaro e Ameri che garantiscono una buona ricezione permettendo così al palleggiatore Donzella di distribuire bene e meglio il gioco. Tuttavia, dopo tre gare giocate il record è negativo : due sconfitte (Casandrino fuori e Alessano in casa) ed una sola vittoria , alla prima giornata contro Messina, con un fatturato di 3 punti.
L’AVVERSARIO. La squadra potentina è una formazione coriacea, di categoria, con un buon roster a disposizione e ben diretta da una vecchia conoscenza come coach Vincenzo Nacci. 
Tra i loro nomi spiccano la coppia di centrali titolari che annovera il cosentinissimo Luigi Patitucci (peraltro capitano della Virtus,ndr) e l’ex Giuseppe Muccio, lo scorso anno in rossoblù e neo arrivato in casa Virtus dopo la brutta esperienza lametina in pre-season.  Per quello che ha fatto vedere sin d’ora, dal punto di vista tecnico-tattico, la Virtus Potenza è apparsa una squadra molto equilibrata,solida in difesa con Scalcione, Barbaro e Ameri che garantiscono una buona ricezione permettendo così al palleggiatore Donzella di distribuire bene e meglio il gioco. Tuttavia, dopo tre gare giocate il record è negativo : due sconfitte (Casandrino fuori e Alessano in casa) ed una sola vittoria , alla prima giornata contro Messina, con un fatturato di 3 punti. (c. c.)

Related posts