Tutte 728×90
Tutte 728×90

Altra tegola sul Capp. Anche Pepe verso il forfait

Altra tegola sul Capp. Anche Pepe verso il forfait

Il difensore pomeriggio ha avvertito un fastidio simile a quello che lo ha tenuto fermo per qualche settimana nel mese scorso ed ha abbandonato l’allenamento.
pepe col chietiPepe richiamato dall’arbitro durante la gara contro il Chieti sabato scorso (foto mannarino)
Altra tegola per Roberto Cappellacci. Non bastavano le defezioni di Castagnetti e di De Angelis a metterlo in difficoltà per la trasferta di Gavorrano, ma ha dovuto registrare anche l’infortunio del difensore Pepe. Per l’ex stopper del Chieti, che proprio domenica era tornato in campo dopo tre settimane lontano dai rettangoli da gioco, un altro problema ai flessori simile a quello che un mese fa lo aveva costretto ad abbandonare la partita contro il Melfi e a seguire un programma di recupero per una quindicina di giorni. Ad ogni modo sarebbe errato parlare di un riacutizzarsi dello stiramento, in quanto l’atleta aveva superato il momento ed era tornato in gruppo già da un po’. A questo punto, qualora l’ecografia confermi l’indisponibilità del calciatore, toccherebbe automaticamente a Blondett ripartire da dove aveva lasciato: da una trasferta in Toscana. E’ molto probabile che l’allenatore scelga lui per far coppia con Guidi e completare il pacchetto arretrato. Per quanto concerne il resto della formazioni non sembrano esserci altri dubbi, con Palazzi e Mannini a sgroppare sulle corsie laterali e con la cerniera di centrocampo composta da Bigoni, Meduri e Giordano. In avanti, senza De Angelis ancora a Castellammare di Stabia, Calderini agirà di nuovo da punta centrale lasciando ad Alessandro e Mosciaro il compito di agire sulle ali. Nella doppia seduta odierna la squadra ha eseguito un lavoro atletico in palestra e degli sprint all’aperto nel corso della sessione mattutina, mentre pomeriggio a Donnici era previsto un approfondimento tecnico-tattico durato meno del previsto. Da segnalare pure un grande spavento per il capitano: Manolo è finito in una pozzanghera e per un attimo si è temuto per la caviglia. Domani partitella al San Vito, tempo permettendo. (Luca Sini)

Related posts