Tutte 728×90
Tutte 728×90

Berretti: Cosenza gelato al 93′. La Paganese vince 3-2

Berretti: Cosenza gelato al 93′. La Paganese vince 3-2

I Lupacchiotti nella ripresa avevano rimontato un doppio svantaggio grazie alle reti di Taliano su rigore e di Mario Reda. La beffa a tempo scaduto: Oreste Reda si arrende su punizione.
cz-cs berrI Lupacchiotti di Florio in occasione della trasferta disputata a Catanzaro qualche sabato fa
Altra sconfitta per i Lupacchiotti di Franco Florio che però erano ad un passo da un’impresa significativa. Il carattere mostrato dal Cosenza è comunque da sottolineare. La Paganese, andata sullo 0-2 ad inizio secondo tempo, si è fatta rimontare dai rossoblù grazie alle reti siglate da Taliano su rigore al 62′ e da Mario Reda al 78′. Ma a far piovere sul bagnato, non solo in senso figurato viste le condizioni meteo in cui si è giocato, c’ha pensato Vallefuoco con una punizione perfetta al 93′ che non ha lasciaro scampo ad Oreste Reda. CRONACA. Il Cosenza inizia bene e prova a manovrare per mettere subito una chiara impronta sulla partita. Al 5’ però è la Paganese a passare in una delle rare azioni della prima frazione grazie alla zampata del difensore Cerqua. Il Cosenza non molla, prova a creare azioni pericolose e protesa per un netto fallo in area di rigore su Perrotta, non visto dal signor Mandaradoni. Termina con il vantaggio ospite il primo tempo ma il Cosenza dopo sei minuti dall’inizio della ripresa subisce un altro gol, sempre su palla inattiva, firmato da Schiavone. Il raddoppio campano sveglia però i lupacchiotti che si riversano in area di rigore ospite e accorciano al 17’ con Taliano, freddo nel trasformare il penalty concesso dall’arbitro. E’ la scintilla che da fiducia ai rossoblu, sempre in partita. Il pari arriva al 33’ grazie a Mario Reda, che trova lo spunto vincente e recupera la palla invitando i suoi a provare a vincerla. E il Cosenza ci prova ma Vallefuoco al 93’ si procura una punizione e si incarica della battuta. La parabola è imprendibile per Oreste Reda e la Paganese porta a casa tre punti non del tutto meritati. I lupacchiotti hanno fatto la loro onesta gara ma continuano a pagare le disattenzioni, soprattutto sulle palle inattive.L’allenatore dei silani dovrà accelerare il processo di maturazione dei suoi giovani, che non mancano di qualità ma vanno in affanno quando gli avversari cercano la via del gol. (c.c.)

COSENZA: Reda O., Gallo, Rossi, Mannarino, Rino, Rocca, Reda M., De Santo, Perrotta, Taliano, Lanzino (56′ Nigro). In panchina: Maiolo, Abate, Rizzo, Morelli, Salerno. Allenatore: Florio.
PAGANESE: Rocco, D’Auria C., De Visi, Cerqua, Avino, Sellitti, De Pascale (62′ Giordano), Ciccarelli (72′ Abbagnale), Vallefuoco, Schiavone (57′ Nuccio). In panchina: Novelli, Blandi, D’Auria N., Mollo. Allenatore: Padovano.
ARBITRO: Mandaradoni di Vibo Valentia.
MARCATORI: 5’ pt Cerqua (P), 6’ st Schiavone (P), 17’ st Taliano rig (C), 33’ Reda M. (C), 90’+3 Vallefuoco (P).
NOTE: Giornata invernale al Marca. Ammoniti: Avino (P), Taliano, Rino, Lanzino (C). Recupero: 2’ pt; 4’ st.

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it