Tutte 728×90
Tutte 728×90

Campilongo: “Pari giusto tra due squadre che giocano al calcio”

Campilongo: “Pari giusto tra due squadre che giocano al calcio”

Il tecnico isolano si complimenta con Cappellacci: “Lo conosco bene e le sue squadre esprimono un bel calcio”. E sul mercato invernale precisa: “La società sa cosa penso e cosa voglio”.
campilongo al sanvitoIl tecnico dell’Ischia Campilongo in panchina durante il match col Cosenza (foto mannarino)
Il Cosenza si morde le mani ma col sorriso. Tre punti sfumati sul più bello e che avrebbero consentito ai silani di poter allungare sul Teramo. Sta di fatto che la testa della classifica di colora sempre più di rossoblu. A prescindere dal pari odierno. Tra Cosenza e Ischia è stata gara vera tra legni colpiti e reti segnate. In sintesi è questo il pensiero del tecnico isolano Campilongo. “Faccio i complimenti ai miei ragazzi che ci hanno creduto fino alla fine. Ma consentitemi di fare i complimenti anche al Cosenza. E’ stata gara vera tra due squadre che giocano al calcio. Ed oggi non era facile sotto la pioggia e su un campo allentato”. Campilongo, inoltre, si complimenta col tecnico avversario Cappellacci. “Lo conosco bene e so come giocano le sue squadre. Il Cosenza merita la posizione che ha in classifica ed è rispecchiata da un’ottima difesa e da un collettivo di prim’ordine. L’Ischia? Ci siamo ripresi dopo un periodo difficile ed essere imbattuti da otto gare testimonia che siamo riusciti a trovare continuità. Certo, servirebbe qualche vittoria in più ma credo che i miei ragazzi stiano dando il massimo e prima o poi verranno premiati”. Chiusura dedicata al mercato. “I dirigenti sanno cosa penso e cosa voglio. Inutile dire ciò che serve o no”. (Rino Peta)

Related posts