Tutte 728×90
Tutte 728×90

Piovono esoneri: a Messina via Catalano, l’Aprilia caccia Ferazzoli

Piovono esoneri: a Messina via Catalano, l’Aprilia caccia Ferazzoli

Lo Monaco sceglie Grassadonia dopo aver parlato con Napoli, Cevoli e Rogazzo. I prossimi avversari dei Lupi invece pensano a Pasquale Luiso.
grasssadoniaL’ex allenatore della Paganese Gianluca Grassadonia vicino al Messina
Piovono esoneri in Seconda divisione. Dall’inizio del campionato sono dieci i benserviti che le società hanno riservato agli allenatori scelti durante l’estante. Il dato è significativo, in quanto più della metà delle squadre ha preferito cambiare a torneo in corso. Gli ultimi due riguardano il Messina e l’Aprilia, tra l’altro prossimo avversario del Cosenza. I laziali con una nota hanno resto noto di avere sollevato dall’incarico, in modo consensuale, il tecnico della prima squadra Giuseppe Ferazzoli. “E’ stata sicuramente una scelta sofferta da ambo le parti ma, necessaria per cercare di dare una scossa all’ambiente tutto – si legge – La società nell’augurare a mister Ferazzoli le migliori soddisfazioni professionali, lo ringrazia per l’impegno profuso verso i colori biancocelesti. Per il momento la squadra sarà affidata al vice Michele Bilotta. Confermati invece gli altri componesti dello staff”. I nomi più accreditati sono quelli di Pasquale Luiso. Dal canto suo Ferazzoli ha scelto la signorilità. ” Mi dispiace per la piazza, e per chi segue da vicino le vicende dell’Aprilia – ha commentato – Ho trovato un ambiente speciale, purtroppo non tutto è andato per il verso giusto. Abbiamo di comune accordo con la società deciso di chiudere il rapporto. Forse è stato giusto così. Auguro all’Aprilia le migliori fortune nel proseguimento del campionato”. Più rumore di certo ha fatto l’esonero di Giuseppe Catalano a Messina. Il tecnico peloritano già l’anno scorso ha rischiato di perdere il confronto con il Cosenza di Gagliardi nonostante gli investimenti più consistenti della sua società. Quest’anno invece non è riuscito a dare ai giallorossi né un gioco, né tantomeno a la speranza di potersi salvare dal baratro della D. Troppo per il patron Lo Monaco che dopo il 4-1 casalingo incassato dalla Vigor Lamezia lo ha sollevato dall’incarico. Il numero uno giallorosso ha subito detto di volere un trainer giovane col quale lavorare e sono spuntati fuori subito diversi profili, due dei quali legati al passato del Cosenza. Il primo era Tommaso Napoli, rossoblù sia da calciatore che da tecnico, il secondo è Gianluca Grassadonia, con un passato da difensore al San Vito ed ex tecnico di Salernitana e Paganese. E’ stato quest’ultimo a firmare per i siciliani battendo la concorrenza di Antonio Rogazzo e Roberto Cevoli. (Luca Sini)

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it