Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza si ferma ad Aprilia. Decide Corsi allo scadere

Il Cosenza si ferma ad Aprilia. Decide Corsi allo scadere

Sconfitta immeritata per i Lupi in un match in cui il pareggio sarebbe stato più corretto. Frattali aveva salvato due volti i rossoblù, ma Alessandro aveva colto la traversa in precedenza.
esultanza aprilia con csL’esultanza dei padroni di casa dopo la rete siglata da Corsi all’88’ (foto shartella)
Sconfitta per il Cosenza sul campo dell’Aprilia dopo dieci giornate di imbattibilità, in un match in cui sarebbe stato più giusto un pareggio visto le occasioni capitate da una parte e dall’altra. Ha deciso al minuto numero 88 un destro micidiale di Corsi che ha fatto secco Frattali, fino a quel momento il migliore in campo. Tuttavia anche il Cosenza ha avuto le sue occasioni per portarsi in vantaggio, soprattutto con Alessandro che davanti al portiere avversaria ha spedito la palla sulla traversa. Anche Criaco ha avuto l’occasione giusta, ma non l’ha sfruttata. C’è da dire che il Cosenza ha esercitato una maggiore pressione, da grande squadra, ma si esponeva ivevitabilmente al contropiede degli avversari che poi si rendevano pericolosi. Nessuna novità di formazione all’inizio per i silani, con Cappellacci che ha confermato per dieci/unducesimi la formazione che ha pareggiato domenica scorsa al San Vito contro il Chieti. Calderini tuttavia viene ripresentato al centro dell’attacco al posto di Napolano che si accomoda in panchina. Con lui sono a disposizione anche De Angelis e Pepe. L’Aprilia del neo tecnico Paolucci invece ha optato per un 4-3-3 dove il bomber Montella ha iniziato largo a destra e Barbuti da perno centrale. Nella ripresa inutili gli ingressi degli stessi Napolano e De Angelis. Una sconfitta che brucia, anche perché, specialmente nella ripresa, i Lupi avevano tenuto in mano il pallino del gioco.
CRONACA.
1′ Partiti, batte l’Aprilia il calcio d’inizio.
3′ D’Anna prova a far gol da 30 metri su punizione, ma la palla termina a lato
6′ Ancora D’Anna pericoloso. Fa tutto il campo palla al piede ma chiude troppo l’angolo al momento del diagonale.
14′ Giallo a Mannini per un’entrataccia su Mazzarani.
25′ Montella trova spazio sulla destra, ma calcia addosso a Bigoni
27′ Mosciaro ad un passo dal gol. Alessandro trova spazio sulla destra, cross basso col capitano che calcia alto in girata.
32′ Del Duca ci prova dalla deistanza ma la sfera termina al lato difeso da Frattali. 
36′ Montella crossa per Barbuti che incorna debolmente di testa, nessun problema per Frattali.
39′ Criaco calcia alle stesse una punizione da poco più lontano dal limite dell’area.
40′ Azione rugbistica del Cosenza con Montella che si accentra e serve l’accorrente Frigerio sulla corsia mancina. Il tiro è velenoso, ma Frattali dice no.
45′ Squadre negli spogliatoi senza recupero.
46′ La ripresa inizia senza alcuna sostituzione.
49′ D’Anna ci prova con una rasoiata ma che non impensierisce Frattali.
53′ Traversa del Cosenza con Alessandro. Mosciaro fa il perno al limite dell’area e libera Alessandro che da centro area e solo coglie la traversa. E’ un gol sbagliato.
58′ Il neo entrato chiama subito al grande intervento Frattali a margine di una bella discesa palla al piede in contropiede. Per Ferrari solo un corner
66′ Ritorna in campo De Angelis dopo qualche settimana al posto di Calderini.
69′ Pazzesco Frattali su D’Anna lanciato a rete. L’attaccante, da solo davanti al portiere ospite, si fa ipnotizzare e sbaglia il gol dell’1-0.
80′ Criaco innescato dentro l’area da Giordano calcia male e dilapida un’ottima occasione
81′ Pelegatti allaontana il tecnico dell’Aprilia Paolucci per proteste.
85′ Bravissimo Frattali a chiudere lo specchio a Ferrari nell’area piccola impedendogli la conclusione pulita.
88′ Aprilia in vantaggio. Montella è bravo a servire dalla sinistra l’accorrente Corsi al limite dell’area che col destro fa secco Frattali.
90′ Concessi cinque minuti di recupero.
95′ Finisce il match, con i Lupi che perdono l’imbattibilità in campionato

Il tabellino:
APRILIA (4-3-3):
Ragni; Cafiero, Marino, Del Duca, Frigerio; Mazzarani, Amadio, Corsi; Montella (89′ Iannascoli), Barbuti (55′ Ferrari), D’Anna (79′ Ferrara). In panchina: Caruso, Mbodj, Marfisi, Petagine. All.: Paolucci.
COSENZA (4-3-3):
Frattali; Bigoni, Blondett, Guidi, Mannini; Giordano, Meduri, Criaco; Alessandro (75′ Napolano), Calderini (66′ De Angelis), Mosciaro. In panchina: Orlandi, Pepe, Carrieri, Adamo, Palazzi. All.: Cappellacci
ARBITRO:
Pelagatti di Arezzo
MARCATORI: 88′ Corsi (A)
NOTE:
Spettatori circa 500 con sparuta rappresentanza ospite. Espulso all’81’ il tecnico dell’Aprilia Paolucci; Ammoniti: Mannini (C), Del Duca (A), Ferrari (A), D’Anna (A), Guidi (C); Corner: 4-1; Recupero: 0′ pt – 5′ st

Related posts