Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Martina: le pagelle

Cosenza-Martina: le pagelle

Nessuna insufficienza per i rossoblù. Sui voti hanno influito positivamente il gol di Calderini e l’aver cercato con costanza la vittoria nella ripresa a fronte di un brutto primo tempo.
cosenza-martina golIl tiro di Calderini che ha regalato tre punti d’oro al Cosenza e a Cappellacci (foto mannarino)
A margine di un primo tempo sottotono, è arrivata una ripresa da applausi per i rossoblù allenati da Roberto Cappellacci. Certo, il Martina ha rinunciato ha giocare difendendosi ad oltranza, ma l’intensità con cui i Lupi hanno cercato il successo non è passata inosservata. Stavolta, complice anche il diagonale vincente di Calderini, nessuna insufficienza nelle pagelle dei Lupi.

FRATTALI: VOTO 6 Praticamente inoperoso per tutta la partita si segnala per alcuni interventi da ultimo difensore.
BIGONI: VOTO 6.5 Preciso in fase di copertura si propone in avanti con efficacia.
PALAZZI: VOTO 6 A differenza di Bigoni spinge meno sulla fascia ma comunque rende una prestazione attenta.
MEDURI VOTO 6 Il suo compito è quello di contrastare la manovra avversaria e oggi fa il suo con buon profitto, anche se perde i soliti palloni di troppo.
BLONDETT VOTO 6.5 Attento e puntuale nelle chiusure difensive una sicurezza.
GUIDI VOTO 6.5 Vale quanto detto per il compagno di reparto in più partecipa alla costruzione della manovra.
CRIACO VOTO 6.5 Lavoro oscuro a centrocampo, puntuale negli inserimenti.
GIORDANO VOTO 6.5 Guida i compagni con buona sicurezza non mostrando timore alcuno quando c’è da provare un’apertura, una delle migliori prestazioni in maglia rossoblù.
MOSCIARO VOTO 6 Cerca il dialogo con De Angelis riuscendo meglio nel secondo tempo quando giostra da seconda punta.
DE ANGELIS VOTO 6 La sua presenza al centro dell’attacco migliora la qualità e l’intensità di tutta la manovra offensiva. Pericoloso in almeno tre circostanze.
ALESSANDRO VOTO 5.5 Se limitasse la sua smania di dribbling diventerebbe un giocatore devastante per la capacità di creare superiorità numerica sulle fasce.
CAPPELLACCI VOTO 6.5 Tra il primo ed il secondo tempo cambia il modulo passando ad un 4-4-2 decisamente più adeguato alla partita ed all’avversario. Coraggioso nella sostituzione Calderini-Palazzi che spinge la squadra a caccia dei 3 punti.

Subentrati:
CALDERINI VOTO 6.5 Come contro l’Ischia ha il merito di capitalizzare la prima palla gol che gli capita sul piede.
PEPE SV troppo poco in campo per essere giudicato.

Related posts