Tutte 728×90
Tutte 728×90

Brutium agguantata di nuovo nel recupero. A Rogliano è 1-1

Brutium agguantata di nuovo nel recupero. A Rogliano è 1-1

Ai rossoblù, passati in vantaggio con Daniele, non riesce il blitz. Adesso è mercato: si cerca un centrocampista che possa alzare il tasso tecnico, intanto Bonofiglio è tornato alla base.
brutium a belsito

Altra occasione sfumata ed è l’ennesima. Alla Brutium Cosenza non sta girando per il verso giusto, specialmente quando si giocano i minuti di recupero, sempre molto caotici e confusionari. Domenica pomeriggio è toccato al Rogliano trovare la via del gol su una classica palombella scodellata in area da calcio d’angolo, su cui la zuccata di Rigiracciolo non ha lasciato scampo

a Gardi. Poco prima era toccato a Daniele dare l’illusione della vittoria ai rossoblù, che invece sono tornati sulla terra a pochi secondi dalla fine. CRONACA. Il match si è disputato a Belsito, ma non ha offerto molti spunti perché le due squadre si sono annullate specialmente nella prima frazione di gara. Le azioni annotate sul taccuino sono state zero, con gli spettatori che hanno sbadigliato fino al 43′, quando Tucci è stato espulso da Origlio di Paola. Solite rimostranze, ma il direttore di gara si è mostrato inflessibile. Nella ripresa, forte dell’uomo in più, la Brutium si è riversata nella metà campo avversaria sfiorando il gol con Viteritti di testa e con un bel tiro di Sammarco (subentrato a Principato) che ha fatto la barba al palo. La svolta al minuto numero 81. Daniele, ricevuta palla al limite dell’area, ha piazzato la sfera nel sette con un piattone a girare. La rete si è gonfiata e Spadafora non ha potuto far altro che raccogliere la sfera in fondo al sacco. L’epilogo appariva scontato, ma la squadra della Curva Nord non aveva fatto i conti con l’espulsione per proteste di Lupinacci e con il colpo di testa di Rigiracciolo: l’unico tiro in porta dei padroni di casa. La società intanto è intenzionata a sfruttare l’ultimo giorno utile di mercato: è rientrato dal prestito al Bisignano Bonofiglio Alessio e si lavora per rinforzare il centrocampo anche in virtù dei problemi di salute capitati a Mignolo a cui il club sta stando molto vicino. (Stefano Sicilia)

ROGLIANO: Spadafora, De Lorenzo, Aragona, Tucci, Rigiracciolo, Capogreco, Vizza, Flavio, Rota (68′ La Macchia), Venneri (88′ Mancuso), Carpino (88′ Merenda). A disp.: Mirabelli, Ruffolo, Meringolo. Allenatore: Sarianni.
BRUTIUM COSENZA: Gardi, Costabile, Chiappetta, Viteritti, Ponzio, Scarlato, Principato (46′ Sammarco), Esposito, Crescibene, Daniele, Presta (72′ Naccarato). A disp.: Gaudio, Vommaro. Allenatore: Lupinacci
ARBITRO: Origlio di Paola
MARCATORI: 81′ Daniele (B), 91′ Rigiracciolo (R)
NOTE: Spettatori circa 100 con sparuta rappresentanza ospite. Espulsi al 42′ Tucci (R), all’84’ l’allenatore della Brutium Lupinacci. Ammoniti: Capogreco (R), Flavio (R), Chiappetta (B), Daniele (B). Corner: 4-4. Recupero: 1′ pt – 4′ st

Related posts

error: Contenuto Protetto Da Copyright Cosenzachannel.it