Tutte 728×90
Tutte 728×90

Ancora un pareggio per la Brutium. Il Piretto fa 2-2 e la vetta si allontana

Ancora un pareggio per la Brutium. Il Piretto fa 2-2 e la vetta si allontana

I rossoblù sprecano tante occasioni e si fanno rimontare in due occasioni. Non bastano gli acuti di Daniele nel primo tempo e di Presta ad inizio ripresa. Belvedere a +7.
buonviciono-brutiumLa Brutium durante un’azione di gioco. Il 2013 è stato chiuso al terzo posto in classifica
Una Brutium narcisista spreca un’altra partita e vede allontanarsi sempre più la vetta della classifica. Troppo poco il 2-2 conquistato contro il Piretto, abile a sfruttare le occasioni create, in confronto della marcia trionfale del Belvedere. La capolista ha vinto ancora e si è portata a +7 sui rossoblù allenati da Lupinacci. Il terzo posto della squadra gestita dai ragazzi della Curva Nord tuttavia potrebbe dare i frutti sperati nel 2014 qualora si migliori sotto il profilo mentale e si remi compatti per invertire un trend negativo che vede troppe rimonte subite sul groppone di Gardi e soci. CRONACA. Lupinacci non è in panchina perché appiedato dal Giudice Sportivo, ma può contare sul recupero di Martire che viene mandato in campo senza alcun indugio. La gara è vibrante sin dalle prime battute, con i Lupacchiotti a spingere sull’acceleratore tentando di sfruttare le fasce e gli ospiti ad agire di rimessa. Padroni di casa vicini al gol con Crescibene e con Esposito, ma la zampata giusta arriva al 31′ con Daniele. Il bomber ha trovato la giusta continuità e sta regalando molte soddisfazioni ai compagni. Il pareggio tuttavia arriva dopo appena dieci minuti. Non impeccabile, la retroguardia della Brutium commette fallo di rigore su Cardillo e Adimari trasforma dagli undici metri. Negli spogliatoi sembra scoccare la scintilla giusta tanto che alla ripresa delle ostilità è Presta a riportare avanti la sua squadra sfruttando un’azione corale ben orchestrata. L’illusione del successo dura fino al 76′: Leccadito si fa trovare pronto e capitalizza un calcio piazzato. La Brutium è sempre più un’incompiuta, ma le carte per volare in alto ci sono tutte. (Stefano Sicilia)

Il tabellino:
BRUTIUM COSENZA: Gardi, Chiappetta (46′ Costabile), Viteritti (61′ Bonofiglio), De Rose, Ponzio, Scarlato, Martire (57′ Gallo), Esposito, Crescibene, Daniele, Presta. A disp.: Guido, Principato, Naccarato, Sammarco. All.: Lupinacci (squalificato)
PIRETTO: De Lio, Bugliari, Mazzulla, Ruffolo, Alessio, Leccadito, Cribari, Adimari (92′ Turco), Mele, Cardillo, Caracciolo. A disp.: Speranza, Zuccarelli, Falcone, Puia, Manfredi, Masottini. All.: De Lio
ARBITRO: Della Mura di Rossano
MARCATORI: 31′ Daniele (B), 41′ Adimari (P, rig.), 50′ Presta (B), 76′ Leccadito (P) 
NOTE: Spettatori un centinaio. Ammoniti: Scarlato (B), Esposito (B), Costabile (B), Sammarco (B, dalla panchina), Ruffolo (P), De Lio (P), Bugliari (P). Corner: 5-2. Recupero: 0′ pt; 3’+1′ st

Related posts