Tutte 728×90
Tutte 728×90

Il Cosenza spinge per avere i talenti del Genoa. Calderini è quasi un ex

Il Cosenza spinge per avere i talenti del Genoa. Calderini è quasi un ex

L’interesse per Said è noto da tempo, ma la punta ha richieste dalla B. Sul taccuino di Marino Held, Zaine e Rafati. In uscita c’è il trequartista che vive ore di attesa per tornare a casa.
held genoaL’attaccante del Genoa Orlando Held in un derby Primavera con la Sampdoria
Il mercato del Cosenza vivrà dei giorni intensi a prescindere da Elio Calderini (25). Il fantasista alla fine partirà per due ragioni, perché ha chiesto espressamente di essere ceduto e perché trattenere in rosa un calciatore contro la sua volontà equivarrebbe a non averlo proprio a disposizione. Cappellacci, che conosce bene i meccanismi, lo ha capito con largo anticipo ma vorrebbe un sostituto di pari livello. Il Castel Rigone è lì che aspetta, ma non lo farà in eterno. C’è da sottolineare che gli umbri preferirebbero averlo già per la prossima sfida di campionato, ma i tempi sono stretti e Via degli Stadi non ha ancora in mano chi possa farlo dimenticare in fretta. Ciccio Marino e Gigi Condò hanno già iniziato il loro giro d’orizzonte e il dg sta lavorando per sancire una partnership con il Genoa. La cosa, qualora Marino resti in rossoblù anche per il prossimo campionato, potrebbe portare grandi vantaggi alla squadra con una serie di validi elementi da aggregare. Per adesso i nomi su cui si è concentrato sono quattro. L’attaccante Said Ahmed Said (20) è in cima alle preferenze dei Lupi, ma non sarà facile portarlo al San Vito considerato la lunga lista di richieste dalla B, dalla Prima divisione e dall’estero. Un discorso più o meno simile va fatto per il regista italo-iraniano Jami Rafati (19): ha offerte da categorie superiori e i silani non hanno al momento le giuste argomentazioni da mettere sul tavolo. Ecco allora che le attenzioni di Marino si sono concentrate su Orlando Held (20) e Pierre Zaine (19). Il primo è un promettente attaccante di origine Sinti, il secondo un centrocampista dalla forza fisica esplosiva. Ad ogni modo arriverà solo un elemento per il pacchetto centrale, motivo che indurrà gli operatori di mercato rossoblù a fare una selezione tra i tanti mediani contattati (Angelo Corsi (25) dell’Aprilia e lo svincolato Angelo Chiavazzo (20) sono esempi lampanti). In uscita potrebbe esserci poco: il gruppo numericamente è già ristretto e solo se ci fossero delle volontà chiare come quella di Calderini potrebbe essere preso un considerazione un trasferimento. (Luigi Brasi)

Related posts