Tutte 728×90
Tutte 728×90

Tuttocuoio-Cosenza: l’avversario

Tuttocuoio-Cosenza: l’avversario

Ingaggiato il regista Zane. Matteini è la stella della formazione di Alvini, ma attenzione al rientro di Colombo. Neroverdi altelenanti in campionato: in casa sono andati ko soltanto una volta.
calderini col tuttocCalderini in azione nel match del girone di andata col Tuttocuoio (foto mannarino)
Il Tuttocuoio è una formazione che all’esordio in Seconda divisione mise in grande difficoltà il Cosenza, che ebbe la meglio soltanto nei minuti finali. Da allora ha cambiato qualcosina ed ha avuto in campionato un rendimento altalenante che l’ha portato nel suo miglior momento al terzo posto. Alvini si ritrova per le mani una rosa non molto diversa da quella di inizio stagione, completata da ragazzi giovani, fiancheggiati, per ogni reparto, da giocatori esperti, i quali danno il giusto equilibrio per puntare a quello che è l’obiettivo stagionale: salvarsi ed evitare la retrocessione. Tatticamente la squadra ha un impostazione di gioco ben determinata ed è identificabile con il 4-4-2, il quale però, in diverse occasioni, non è stato lo schema iniziale. Infatti, soprattutto in trasferta, Alvini ha disposto la squadra con un 4-3-1-2 camaleontico. Come detto però, la difesa a quattro, è lo schema nel quale possiamo far coincidere il credo tattico del trainer. In porta dovrebbe esserci Alessandro Bacci, classe ’95, ed in prestito dalla Fiorentina. In difesa, i titolarissimi, sono Francesco Colombini (quello classe ’80, e non l’omonimo classe ’93 che di sovente entra dalla panchina) e Roberto Falivena. Il reparto meglio attrezzato tuttavia è l’attacco, dove la stella è l’ex del Cosenza Davide Matteini, autore di quattro gol in undici partite disputate da quando veste la maglia neroverde. Attenzione però al fantasista Aniello Salzano, anche per lui quattro reti a testa. Attenzione però ad Antonio Cherillo e soprattutto a Corrado Colombo, ex bomber di Serie A che ha scontato il residuo di squalifica e smaltito l’infortunio che lo ha tenuto ai box. Ha esordito a Caserta, ora è pronto. Mancherà Balde. Il cammino della squadra pisana in questo girone d’andata come detto è stato molto altalenante. Il Tuttocuoio in casa ha vinto tre volte, pareggiato quattro e perso una. In generale, però ha segnato 21 volte quante il Cosenza, raccogliendo la palla in fondo al sacco nello stesso numero di occasioni. Intanto il Tuttocuoio accasa in neroverde fino a giugno il regista basso classe ’90 Nicolas Zane. L’ex Gavorrano, svincolato dalla società metallifera, sarà già a disposizione di mister Massimiliano Alvini a partire dal match di domenica prossima contro il Cosenza. (Antonello Greco)

Related posts