Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cappellacci: “La trattativa societaria non turberà lo spogliatoio”

Cappellacci: “La trattativa societaria non turberà lo spogliatoio”

Il tecnico del Cosenza è soddisfatto per la vittoria di domenica contro il Tuttocuoio: Intanto in gruppo ritrova il brasiliano Filipe Aguai che si allena di nuovo coi Lupi.
cappellacci a lamezia2Il tecnico del Cosenza Roberto Cappellacci con il suo vice Ianni (foto mannarino)
È molto soddisfatto mister Cappellacci dopo la vittoria in trasferta contro il Tuttocuoio, il trainer rossoblu non lesina complimenti ai suoi ragazzi alla prima vittoria del 2014. “Non era semplice ottenere i tre punti – commenta Cappellacci raggiunto telefonicamente – su un campo come quello che abbiamo trovato, particolarmente allentato dalla pioggia e non facile da gestire. Non era nemmeno facile smaltire tanto in fretta una sosta così lunga che seguiva a settimane difficili per i noti problemi allo stadio ma il gruppo ha gestito benissimo tutte queste situazioni riuscendo a non perdere mai di vista l’obiettivo. In particolare mi è piaciuta molto la convinzione e l’agonismo mostrati in campo per buona parte della gara, un po’ meno la tensione che non ci ha fatto più giocare come sappiamo dopo aver subito il goal avversario, ma va bene, ci sta, anche se dobbiamo crescere mentalmente sotto questo aspetto. “In questi giorni poi si stanno susseguendo voci, tra l’altro confermate dalla società e anticipate da CosenzaChannel, che vedono nuovi imprenditori interessarsi al progetto rossoblu ed è facile chiedersi quale sia la reazione dello spogliatoio a queste notizie. “Ad essere onesto – ribatte il mister – non vedo come possa influenzare me o i giocatori questa cosa; a noi interessa poterci allenare bene,scendere in campo la domenica e guadagnare i 3 punti che da oggi in poi saranno l’obiettivo di tutte le nostre concorrenti. Non possiamo più sbagliare se vogliamo centrare in pieno la Lega Pro, tutto il resto per noi sono solo chiacchiere”. Alla ripresa degli allenamenti c’era di nuovo il brasiliano Filipe Aguai, mentre erano in permesso Guidi ed Alessandro.  (Mariella Lonoce)

Related posts