Tutte 728×90
Tutte 728×90

Cosenza-Casertana: le pagelle

Cosenza-Casertana: le pagelle

Bene l’ingresso di Calderini e la prestazione di Giordano. Per il resto i Lupi hanno lasciato a desiderare nell’impostazione del gioco. Male Castagnetti, colpevole sullo 0-2.
castagnetti con la casertanaCastagnetti in azione contro la Casertana: la sua non è stata una bella prova (foto mannarino)
Il Cosenza al cospetto della Casertana soffre nello scacchiere tattico ed acciuffa un pareggio importante per la classifica più con il cuore che non con il gioco. Da rivedere urgentemente l’impostazione della manovra, insufficiente specialmente nel primo tempo. Il risultato è una prova modesta al cospetto di un avversario quadrato e molto determinato, ma giunto al termine di una partita dove i rossoblù ci hanno creduto fino al 90′ ed hanno sfruttato l’uomo in più.
FRATTALI: VOTO 6 Nessuna responsabilità sui gol subiti e nessun intervento degno di nota in una domenica paradossalmente tranquilla nonostante i due gol subiti.
BLONDETT: VOTO 6 Da laterale di destra non soffre gli avversari i quali di fatto rinunciano ad attaccare dalle sue parti, nella ripresa da centrale non deve faticare visto che la Casertana non attacca praticamente mai.
PEPE: VOTO 6 Non commette errori anche se soffre un po’ la mobilità di Agodirin.
GUIDI: VOTO 6 Ancora una buona prestazione per il centrale rosso blu che corre, copre e spesso costruisce anche l’azione.
MANNINI: VOTO 5 Il primo tempo sembra in palese difficoltà contro gli avanti della Casertana che lo infilano continuamente e il primo gol nasce anche da una sua colossale dormita.
BIGONI: VOTO 6 Da interno corre tanto e rincorre i centrocampisti della Casertana cercando di anche di supportare la manovra degli avanti, da laterale di difesa si propone in avanti ma troppo spesso viene colpevolmente ignorato.
GIORDANO: VOTO 6.5 Partita come sempre ordinata, cerca anche di sopperire alle assenze dei suoi compagni di reparto.
CASTAGNETTI: VOTO 4.5 Assente da tempo a causa di un infortunio non ne azzecca una e da una sua topica clamorosa nasce la punizione del 0-2. Evidentemente la maglia n. 4 quest’anno non porta bene.
ALESSANDRO: VOTO 5.5 Salta il diretto avversario in una sola circostanza nella quale avrebbe meritato il rigore ma rimedia solo un giallo per simulazione. Per il resto è inconcludente e probabilmente il forzato turno di riposo arriva al momento giusto.
DE ANGELIS: VOTO 6 Raggiunge la sufficienza per il gol del 2-1, per il resto nel primo tempo gioca spalle alla porta subendo costantemente l’anticipo dei difensori avversari, nel secondo si tira un po’ più fuori ma non sembra avere la capacità di incidere come dovrebbe.
MOSCIARO: VOTO 5 Il Capitano sembra in costante involuzione, vorrebbe vincere la partita da solo ma spesso si ritrova a sbattere contro il muro casertano. Peccato per la sforbiciata del primo tempo che avrebbe meritato migliore sorte.
CAPPELLACCI: VOTO 5.5 La partita a scacchi con Ugolotti finisce in parità ma non per merito del gioco, apparso oggi approssimativo ed inconcludente, e che, ancora una volta tra le mura amiche, latita. In fondo la responsabilità non è tutta sua ma bisogna correre ai ripari.

Subentrati:
CALDERINI: VOTO 6.5 Nel secondo tempo cerca di dare fantasia all’attacco rosso blu e soprattutto, ancora una volta, segna la rete decisiva a fine gara. Il suo ingresso ha quanto meno dato la sensazione di qualche idea in più.
CRIACO: VOTO 5.5 Certamente meglio di Castagnetti, quanto meno mette dinamismo e corsa in un centrocampo che perso Bigoni diventa lento e prevedibile.
NAPOLANO S.V.

Related posts